Fuggire dall’Italia

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Fuggire dall'Italia per trovare lavoro, ecco le mete migliori.

Trovare un lavoro risulta un percorso lungo e insidioso, con le difficoltà che sta affrontando l’Italia, per questo spesso di rischia di dover accettare lavori non totalmente inerenti alle proprie aspettative e capacità.

=> Lavorare all’estero

Ma i problemi dietro un impiego in Italia sono molti altri ancora, si parla di stipendi non coerenti e sufficienti con le mansione svolte, orari lavorativi troppo elevati in confronto alla retribuzione e infine scarsa presenza di benefit. Sono solo alcuni dei problemi che possono presentarsi quando un lavoro si trova, ma spesso arrivare a ciò è già un traguardo, questo perché spesso capita di non trovare nessun posto di lavoro.

In questi casi possono essere varie le strade da prendere, alcune volte si sceglie semplicemente di non mollare e continuare a cercare ciò che più piace, altre volte si accetta qualsiasi lavoro e altre volte si prende la strada più drastica, nonché lasciare il proprio paese per trasferirsi all’Estero. Un’idea sempre più diffusa sopratutto tra i giovani, ma che deve essere fatta con molta consapevolezza e motivazione.

=> Trovare lavoro all’estero 

Inoltre è fondamentale conoscere e poi decidere il paese più adatto alle proprie esigenze. Questo passaggio è fondamentale per non rischiare di fallire nella propria avventura. Prima di qualsiasi ricerca personale è fondamentale conoscere quali sono i paesi migliore, per quanto riguarda le offerte di lavoro. Precisando che per un trasferimento fisso per un periodo medio lungo, le nazioni che offrono di più sono Australia, Nuova Zelanda, Canada e Stati Uniti. Per un periodo meno lungo anche l’Europa non è da meno, ecco allora che spuntano la Gran Bretagna e la Germania. Infine se si ha una veduta più ampia si parla di Brasile, Messico e Argentina, paesi molto importanti sopratutto per lo sviluppo di nuovi mercati.

I Video di PMI