Public speaking per tutti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Influenzare il pubblico che ci ascolta, ecco come.

Avere la capacità di parlare in pubblico non è da tutti, ma non è soltanto la timidezza a fare la differenza.

=> Parlare in pubblico senza ansia 

Ma di certo non è neanche un capacità soltanto innata, si può apprendere anche successivamente, quindi nulla è perduto, parlare in pubblico potrebbe rivelarsi con il tempo una vera e propria competenza. 

Sul lavoro spesso questa capacità è necessaria, ma è pur vero che molti lavoratori potrebbero sentirsi male solo al pensiero, ma tutto ciò è normale. Parlare davanti un pubblico è un disagio molto comune e diffuso, tutto è spesso guidato dalla paura del giudizio e dalla paura di fare delle brutte figure. Tutto ciò ovviamente influenza negativamente il proprio stato emotivo e di conseguenza anche la perfomance, per rimediare è necessario tanto allenamento, spesso anche fare dei lunghi monologhi da soli, aiuta a sciogliere sia le parole che la propria mente. Avere la sicurezza delle prove è un punto in più che aiuta a rilassare davanti poi ad un pubblico vero, in poche parole serve quasi studiare la propria parte, quello che si dirà e come lo si esporrà.

=> L’arte di parlare in pubblico 

Gli errori, le gaf, i silenzi e gli sbagli nascono proprio quando non si è mai letto in altra sede il proprio discorso, quindi provare, provare e provare. Ovviamente il tutto deve avvenire come simulazione della realtà, non dimenticando di parlare ad alta voce.