Una proposta di lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Trovarsi davanti una proposta di lavoro, ecco come valutare al meglio ogni aspetto per prendere la decisione migliore.

Il tempo e l’energie che si occupano al giorno d’oggi per trovare un posto di lavoro sono infinite, molte le problematiche che portano una persona ad inviare tantissimi curriculum e a bussare ad altrettante aziende.

 

=> Annunci di lavoro persuasivi ed efficaci

L’atteggiamento più comune e più sbagliato però è quello di attribuire la colpa di un rifiuto alle aziende, al selezionatore o a chi presiede un colloquio. Si deve però capire che il primo passo per ottenere un lavoro è proprio capire i propri errori. Per questo è essenziale capire dopo un rifiuto i possibili errori commessi, questo per evitare di continuare a ricevere continue risposte negative dopo un colloquio o anche solo dopo l’invio di un curriculum.

=> Scrivere annunci di lavoro efficaci

Ma il lavoro non è solo del lavoratore ma anche di chi pubblica una proposta di lavoro, questo perché non essere precisi rischia di attirare figure professionali poco inerenti. Per questo per evitare eventuali problematiche il datore di lavoro o chi per lui deve valutare al meglio tutti gli elementi essenziali e basilari per una descrizione di lavoro. Ecco allora tutto ciò che è necessario quando si stila tale descrizione:

  • titolo della posizione;
  • luogo del lavoro;
  • responsabilità generale;
  • principali aree di competenza;
  • tipo di contratto;
  • competenze;
  • eventuali esperienze necessarie.

Gli annunci di lavoro si trovano sui giornali, su internet o nelle agenzie di lavoro. Ma in qualsiasi ambito vengono letti è importante orientare la propria attenzione sulla veridicità del lavoro, sul tipo di lavoro ed infine sulle richieste dell’azienda solo dopo decidere se è realmente l’annuncio giusto. Tutto ciò può sembrare ovvio e banale, ma la maggior parte delle persone fanno difficoltà a leggere nel modo corretto un annuncio di lavoro. Le categorie passano da chi trova adatti tutti gli annunci di lavoro, da chi li reputa tutti sbagliati o da chi ci ritrova troppo pretese. Ovviamente tutti gli annunci dovrebbero essere scritti bene, ma gli errori vengono commessi anche da chi si trova dall’altra parte, per non fermarsi nelle ricerche è importante imparare a leggere gli annunci sapendoli analizzare. La strada giusta non è buttarsi in annunci con poche pretese e mettere da parte quelli con troppo, ma è importante saper anche leggere tra le righe. Nello specifico si intende analizzare in primis la struttura di un annuncio di lavoro, capire il tipo di azienda e cosa nello specifico ricerca. Ma l’elemento più importante è capire se i requisiti desiderati sono realmente indispensabili o meno. Richiesti che si dividono in delle semplice caratteristiche che l’azienda cerca ma che non sono obbligatorie, nonché requisiti generali necessari per svolgere il lavoro. In questo caso anche se presenti delle mancanza si può provare a inviare la propria candidatura. Poi si trovano i requisiti indispensabili, nonché le caratteristiche obbligatorie, in questo caso se non le si possiede è inutile inviare la candidatura. Ne fanno parte ad esempio i requisiti collegati alle conoscenza come le lingue o competenze specifiche. 

=> L’annuncio di lavoro perfetto 

Molto spesso negli annunci le richieste fanno parte della prima categoria, per questo se il proprio profilo soddisfa solo in parte non bisogna preoccuparsi, le proprie capacità potrebbero già essere sufficienti per ottenere il lavoro. Infine ad oggi è importante anche valutare se un annuncio sia vero o meno, in alcuni casi, dove l’annuncio è poco comprensibile, potrebbe trattarsi addirittura di una truffa.