I turni che fanno male

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Turni di lavoro che rendono le giornate di lavoro e anche dopo lavoro difficili e stressanti, ecco nello specifico il problema.

I turni sono una metodologia molto utilizzata nel mondo del lavoro, nello specifico il lavoro a turno è un metodo di organizzazione del lavoro, in cui trova impegnati diversi lavoratori in un stesso posto di lavoro, in orari differenti.

=> Epidemia da stress sul lavoro

Inizialmente il lavoro a turni era delimitato soltanto ad alcune specifiche categorie lavorative, ne facevano parte sopratutto quei settori che dovevano garantire determinati servizi sociali essenziali, come trasporto, ospedali e telecomunicazione. Al giorno d’oggi questo metodo è arrivato in quasi tutti i campi lavorativi, cambiamento dovuto all’innovazione, alla competitività e alla necessità di definire meglio i tempi di lavoro. I turni di lavoro aumentano infatti anche la produttività, elemento essenziale per le aziende. Entrando nello specifico i sistemi di turnazione vanno da 4, 6, 8, 9 e 12 ore e ne possono far parte anche i turni notturni. 

Per il lavoratore i turni portano molto stress, tra le patologie lavorative è presente proprio la sindrome del lavoratore turnista, le conseguenze sul fisico e sulla mente non tardano a mancare. Situazione che peggiora per chi deve occuparsi del turno notturno, spesso lo stress, la stanchezza e i disturbi che il fisico manifesta, costringono il lavoratore a lasciare il lavoro a turni.

=> Stress sul lavoro

Possono essere molto negative le conseguenze che riguardano le azioni più importanti della vita, il riposo e l’alimentazione, che si riducono a momenti vissuti con stress e ansia andando così a perdere tutti i giovamenti del momento. L’importanza di gestire il malessere dei turni è fondamentale per ridurre le problematiche fisiche e mentali che con il tempo danneggiano non solo la salute ma anche la carriera. Per questo è importante mantenere bene il ritmo delle proprie giornate al di fuori dei turni. L’errore principale è portare le abitudini spesso sbagliate, comuni dalle persone sotto turno, nella vita privata. Un buon alleato per allontanare le problematiche è una corretta alimentazione e un riposo sereno ogni qualvolta se ne ha la possibilità.