Concentazione e snack

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Snack per aumentare la concentrazione, ecco come.

Sul lavoro spesso la concentrazione viene a mancare e il primo pensiero è quello di cadere nella trappola delle distrazioni, un abitudine che danneggia e peggiora la situazione.

Produttivi e motivati con gli snack giusti

Quando la concentrazione cala ci si sente stanchi e privi di energia, il bisogno primario è quello di cambiare azione spesso distraondosi in modo dannoso. In pratica la distrazione allieva “apparentemente” il senso di stanchezza ma successivamente ritornare sul lavoro sarà doppiamente difficile e soprattutto più pesante. Ricominciare a lavorare dopo aver visto i social o chiamato un’amica, richiede un tempo anche di 15 minuti ed inoltre quando si ricomincia a lavorare ci si sente ancora più stanchi, demotivati e privi di energia. La stanchezza inoltre non arriva sempre a fine giornata spesso ci si ritrova senza concentrazione anche dopo poche ore, questo avviene per diversi errori tra cui scelte sbagliate per quanto riguarda il cibo. Le motivazione per cui la concentrazione cala sono moltissime e spesso più complesse di quanto può sembrare, ma tra queste si trova anche l’alimentazione.

Produttivi da subito

Nello specifico mettendo da parte la paura pranzo, si parla degli snack, come il pranzo è necessario recuperare le vitamine e le energie giuste da ciò che si mangia, per farlo servono cibi sani, leggeri e ricchi di nutrienti. I snack sono fondamentali nell’arco della giornata e sono utilissimi soprattutto nei momenti di bassa concentrazione, bisogna però fare attenzione al tipo di snack che si sceglie. La scelta dello snack è fondamentale perché gli alimenti sbagliati provocano sonnolenza e sono inutile allo scopo di recuperare energia e concentrazione. Conoscere gli alimenti e nello specifico le sostanze nutritive aiuta a scegliere meglio lo snack, per facilitare questa decisione andiamo ad analizzare alcuni alimenti sani e utili. In primis si trovano le mandorle che contengono ben 9 sostanze nutritive essenziali, hanno il più alto tasso di proteine tra la frutta secca e sono ricchissime di vitamina E, adatte inoltre ad ogni ora. Tra i classici si trova la frutta fresca, ricca di vitamine e di zuccheri naturali, inoltre la sua freschezza aiuta molto l’idratazione del nostro fisico è quindi in grado di migliorare le prestazioni lavorative. Successivamente si trova lo yogurt molto gustoso e il più apprezzato e comune tra i lavoratori, inoltre può essere unito anche ai precedenti snack per rendere la pausa ancora più energica e gustosa, lo yogurt contiene anche proteine, calcio, vitamine, potassio e magnesio.

Pranzare insieme per aumentare la collaborazione

Infine per chi preferisce uno snack salato e ha la possibilità di passare il momento di snack in tranquillità, può scegliere l’insalata di tonno, infatti il tonno contiene molti Omega-3, grassi essenziali noti per aiutare a preservare le funzioni cerebrali, oppure le uova sode che sono ricche di proteine. Se invece non si ha tempo e si preferisce uno snack più veloce si trova il succo di pomodoro oppure le chips di cavolo.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari