Tentare i candidati

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Tentare i candidati, ecco con quali benefit tentare i candidati.

Lo stipendio non è più sufficiente per tentare i candidati, ma anche i benefit, non sono più in cima alla lista dei desideri dei futuri lavoratori.

I dieci benefit più amati

Con il tempo che sembra non essere più sufficiente per lavorare ed anche vivere, i lavoratori cercano la flessibilità, infatti si trovano alla base decisionale per l’accettazione di un lavoro. Ovviamente sia i benefit e sia lo stipendio sono un punto valutato e ricercato, ma ad oggi i candidati vanno oltre e cercano altro in un futuro lavoro. Per le aziende è importante sapere che ci sono dei benefit creativi e anche poco costosi che possono tentare il candidato. Tra questi troviamo la politica di abbigliamento informale, può sembrare poco utile proporre questo tipo di politica, ma in realtà per un lavoratore significa risparmiare costi ed anche tempo, questo perché i dipendenti non devono acquistare un guardaroba specifico. Successivamente si trovano i sconti aziendali ai dipendenti ed anche ai parenti e agli amici, ma non solo, possono essere utile anche i prestiti senza interessi ad esempio stabilire un limite del valore del prestito da utilizzare per qualsiasi utilizzo.

Recruiting, competenze, benefit: nuovi trend

Per quanto riguarda l’ambiente professionale si parla invece dei biglietti da visita, nello specifico i biglietti da visita personalizzati che consentono ai dipendenti di far conoscere la propria posizione lavorativa e la propria figura professionale senza spendere costi aggiuntivi. Ed ancora l’auto aziendale, precisando di proporre una dispobilità, oltre alla procedura standard, di veicoli per l’utilizzo personale da parte dei dipendenti. Ed infine per il benessere personale convenzioni verso centri benessere o iscrizioni in palestra, dipendenti curati e sani sono più felici e soprattutto più produttivi.

I Video di PMI