Le domande da porsi su un nuovo partner commerciale

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il dirigente ha trovato un nuovo partner commerciale? Ecco le varie domande da porsi prima di avviare la collaborazione.

Una partnership commerciale inizia spesso con grande entusiasmo e grandi iniziative, poiché chiaramente può spingere il business e aumentare i profitti. Ma onde evitare di cadere in errori, anche gravi, bisognerebbe porsi delle specifiche domande sul nuovo partner commerciale: ecco quali.

=> Scopri come attirare nuovi clienti

Di cosa ho bisogno dal nuovo partner? Il manager dovrebbe cercare dei partner che offrano qualcosa di diverso dalla proposta aziendale. Se ad esempio si è un’azienda con prodotti/servizi creativi, probabilmente si dovrebbe guardare a un nuovo partner orientato alla vendita al dettaglio; se si hanno soldi da investire in un nuovo settore, si consiglia di cercare un partner con ottimi collegamenti proprio il quel segmento di riferimento, e via dicendo.

Qual è la situazione finanziaria del potenziale nuovo partner? È importante per il dirigente avere una chiara comprensione della situazione finanziaria del potenziale partner prima di formare una joint venture.

Quali sono le aspettative del potenziale partner? Chiaramente i partner spenderanno meno tempo sul vostro prodotto/servizio per cui avete avviato questa collaborazione, ma è importanti che siano comunque impegnati sul progetto. Quante ore al giorno/settimana gli dedicherà? Quali rischi crede che ci siano? Quali sono le sue aspettative? Bisogna dunque valutare quello che sarà il suo impegno.

Come gestirebbe una situazione difficile? È importante per il dirigente sapere come il potenziale partner affronterebbe un momento di crisi, che potrebbe anche portare alla fine della vostra partnership.

=> Scopri l’approfondimento sulle alleanze di marketing