Telemarketing: il nuovo Registro Opposizioni funziona

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Con il nuovo Registro è state semplificata le procedure di iscrizione ed esteso il campo di applicazione ai numeri fissi privati e ai cellulari: come fare.

Dal 27 luglio, con l’attivazione dei nuovi servizi di opt-out (diniego di consenso) dal Telemarketing selvaggio, per bloccare le telefonate promozionali indesiderate verso il proprio numero di telefono, gli Italiani hanno cominciato a sperimentare gli effetti del nuovo Registro Pubblico delle Opposizioni.

Fin dai primi giorni di operatività, le richieste sono state pari a circa 100mila a settimana: lo ha reso noto il Ministero dello sviluppo economico, che ha fatto il punto su vecchi e nuovi iscritti al Registro, al quale adesso è possibile iscrivere sia numeri fissi pubblici e privati sia numeri di cellulare. Tra le nuove iscrizioni sono stati migliaia anche gli utenti iscritti all’RPO postale.

Gli operatori di telemarketing sono obbligati a consultare il Registro prima dell’avvio di ogni campagna pubblicitaria, aggiornando le proprie liste di numeri e indirizzi dei cittadini eliminando quelli che si sono registrati. Il nuovo registro si applica a tutti gli operatori, compresi i loro call center con sede all’estero.

Da un lato un punto a favore della privacy, dall’altro un duro colpo per le attività promozionali tramite call-center. Quel che si sta delineando oggi è una netta linea di demarcazione tra gli operatori che agiscono in conformità alle leggi vigenti in materia di protezione dei dati personali e quelli che non lo fanno. Motivo in più per diffidare.

Il RPO è uno strumento introdotto con il Dpr 178/2010 per tutelare la propria privacy da strategie di Telemarketing aggressive. E’ operativo da alcuni anni ma è stato adesso perfezionato ed esteso, così da comprendere sia numerazioni telefoniche fisse (anche non presenti in elenchi pubblici) e mobili sia indirizzi di posta cartacea e digitale.

Come iscriversi al Registro Opposizioni

Con l’iscrizione al RPO si chiede che il proprio numero di telefono non venga utilizzato per scopi pubblicitari, commerciali o per ricerche di mercato a meno che non si sia fornito esplicito consenso a tale trattamento.  Il nuovo Regolamento permette adesso l’iscrizione al servizio anche alle utenze mobili ed a quelle fisse non presenti in elenchi telefonici pubblici.

Il sito ufficiale permette di iscriversi gratuitamente e in maniera revocabile in qualsiasi momento. L’iscrizione al RPO può essere effettuata:

  •  online, compilando il modulo sul sito;
  •  per telefono, chiamando dal numero che si vuole iscrivere (per i fissi numero verde 800 957 766, per i cellulari 06 42986411);
  •  per email inviando il modulo scaricato dal sito all’indirizzo: iscrizione@registrodelleopposizioni.it.

Il cittadino può richiedere l’iscrizione, la revoca selettiva e la cancellazione dell’iscrizione. Le chiamate saranno bloccate entro 15 giorni dalla richiesta.