Codice delle Startup: normativa, finanziamenti e agevolazioni

di Redazione PMI.it

scritto il

Un prontuario teorico e pratico aggiornato al 2020 sulle Startup e le PMI innovative, con schede pratiche per startupper, professionisti e investitori.

E’ un vero e proprio Codice delle Startup che raccoglie l’intera normativa aggiornata al decreto Rilancio 2020, e un prontuario con schede pratiche su tutte le diverse fasi di avvio e si raccolta di capitali (anche tramite finanziamenti e investimenti agevolati) per un’impresa innovativa.

Lo ha messo a punto Cristina Crupi, avvocato, riunendo nel Codice tutte le norme, i pareri e le circolari emanate finora. Obiettivo: dare uno strumento organico a un settore che, in base ai dati del Ministero dello Sviluppo Economico, nel primo trimestre di quest’anno contava oltre 11mila imprese con più di 65mila addetti e 800 milioni di euro di investimenti.

«Nel mio lavoro quotidiano accanto agli startupper mi sono resa conto che raccogliere le norme nel Codice delle Startup è un’esigenza e un dovere, per dare la completezza e l’organicità che questi strumenti meritano» sottolinea Cristina Crupi.

È fondamentale che chi decide di fondare una Startup Innovativa o di investirvi sappia come gestirla nelle modalità flessibili stabilite dal legislatore e che possa cogliere tutte le sfumature della disciplina per applicarle allo sviluppo e al successo di una società.

La prima normativa in materia, che contiene la definizione di startup innovativa, ne stabilisce i requisiti e prevede le prime agevolazioni, è il decreto legge 179/2012. Nel giro di otto anni, ci sono stati molteplici aggiornamenti e sono intervenuto nuovi strumenti normativi e di prassi.

Fra l’altro, introducendo anche le PMI innovative, assimilabili per il diritto a determinate agevolazioni alle Startup innovative.

=> Start-up e PMI innovative: benefici a confronto

Il Codice delle Startup è edito da Editoriale Scientifica, è il primo testo di questo tipo pubblicato in Italia, si rivolge a professionisti e startupper, anche con un prontuario di schede pratiche che, a partire dalla costituzione della nuova impresa innovativa, aiuta a strutturarsi al meglio, compiere le scelte più ponderate, darsi una organizzazione imprenditoriale, accedere alle agevolazioni e ai finanziamenti, nonché attirare gli investitori.

I Video di PMI