A Milano incontro su libertà e responsabilità Isp

di Lorenzo Gennari

scritto il

Giovedì a Milano si terrà l'incontro "Dove comincia la mia libertà? Contenuti on line e responsabilità dei provider". Garanti istituzionali, aziende e blogger a confronto

Il 24 settembre prossimo, a partire dalle 18, si terrà presso la sede milanese dell’istituto Bruno Leoni (piazza Castello 23) un dibattito sul tema “Dove comincia la mia libertà? Contenuti on line e responsabilità degli Isp”.

All’incontro, di taglio seminariale, parteciperanno Giovanni Buttarelli (garante europeo aggiunto dei dati personali), Stefano Mannoni (componente, autorità per le garanzie nelle comunicazioni), Antonio Pilati (componente, autorità garante della concorrenza e del mercato), insieme con Raffaele Mosca (manager Wind innovation lab) e Stefano Quintarelli, fra i più noti blogger impegnati sui temi della comunicazione e delle tlc.

Il tema prende spunto dalle importanti vicende del recente passato, come l’oscuramento del sito Pirate Bay, o la querelle editori-Google per le vicende legate a Gogle-books e a Google news, o ancora la legge “Hadopi 2” approvata dall’assemblea nazionale francese che impone ai provider di intervenire sul collegamento ad Internet di ciascun utente impedendo l’accesso alla rete a chi scarica o condivide materiale protetto da copyright.

La libertà e la responsabilità legale degli Isp appare insomma un tema importante e che pone in evidenza la complessa ridefinizione del diritto per l’effetto delle nuove tecnologie. Gli strumenti di filtraggio a carico dei fornitori di connettività ad oggi, infatti, scavalcano le responsabilità dei soggetti che gestiscono le piattaforme su cui i contenuti vengono diffusi.