WiFi e ricette online: la Finanziaria punta all’IT

di Giulia Gatti

scritto il

Nella nuova Finanziaria prevista a settembre un occhio di riguardo sarà concesso alle reti WiFi per le università e alle ricette mediche online

La Finanziaria prevista per settembre dovrebbe contenere alcune importanti novità che riguardano l’Università e la fruizione delle ricette e della cartella sanitaria per i cittadini. In particolare, si parla di sviluppare le reti WiFi negli Atenei e di rendere accessibili su Internet le ricette mediche.

La Finanziaria sarà varata con annesso bilancio. Il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ha annunciato che la manovra prevede un «contenuto essenziale e senza norme sostanziali, perché quelle saranno già varate dal Parlamento entro giugno. Abbiamo deciso di anticipare la manovra a fine giugno e abbiamo tre obiettivi: sostenere la crescita, garantire la stabilità dei conti e una maggior coesione sociale».

Una delle ipotesi allo studio è la possibilità di mettere online le ricette e le prescrizioni mediche. Sarebbe allo studio anche la realizzazione di una cartella sanitaria elettronica del cittadino, con attenzione alla sicurezza e alla protezione dei dati personali. Il progetto avrebbe una durata quadriennale partendo dal 2009 e arriverebbe a regime nel 2012. Con il nuovo sistema dovrebbe essere possibile contenere di più la spesa pubblica: il risparmio stimato per la prescrizione online sarebbe, a regime, pari a circa il 10% della spesa farmaceutica.

Potrebbe poi diventare realtà l’ipotesi di acquistare medicine in farmacia senza ricetta semplicemnete esibendo la tessera sanitaria o la ricetta informatizzata periodica, per i malati cronici.

La Finanziaria dovrebbe poi contenere il rifinanziamento del progetto avviato nel 2005 per la connessione in rete senza fili degli Atenei. Negli ultimi tre anni sono già stati investiti su questo progetto 2,5 milioni di euro, ma non servirebbero altri fondi, perché il tutto verrebbe avviato con fondi già stanziati.