Invio informatizzato dei bilanci degli Enti Locali

di Marina Mancini

scritto il

Il Capo dipartimento per gli Affari interni e territoriali decreta l'invio informatizzato dei bilancio di previsione degli Enti locali

Comuni, Province, comunità montane ed Unioni di comuni dovranno predisporre e presentare il certificato di bilancio di previsione oltre che in stampa originale ed una copia autentica anche su supporto magnetico, floppy disk o Cd-Rom.

A stabilirlo il decreto del 28 aprile 2008 del Capo del dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno che ha fissato le nuove modalità ed i
termini per la presentazione del bilancio di previsione 2008 degli Enti locali.

Il decreto che prevede le modalità per trasmettere sia la versione
informatizzata che quella cartacea entro il 15 luglio 2008, rende disponibile
anche agli enti interessati informazioni per ottenere l’omologazione del proprio software richiedendo l’apposita copia del tracciato record.

A verificare il contenuto dei certificati cartacei le Prefetture, la
Presidenza della Regione Valle d’Aosta e i Commissariati del Governo delle
province di Bolzano e Trento, i quali successivamente procederanno al
caricamento dei dati, tramite i floppy disks o CD, nella banca dati della
Direzione centrale della finanza locale ed alla registrazione dell’arrivo dei
certificati.

La certificazione informatizzata impone agli Enti Pubblici il rispetto di
alcune prescrizioni indicate all’articolo 3 del decreto .In particolare la
predisposizione e la stampa allegata del certificato di bilancio preventivo
possono essere effettuate solo con l’utilizzo di una procedura software espressamente autorizzata dal Ministero dell’interno, il software deve poter essere utilizzabile su PC compatibili IBM, sistema operativo MS-DOS 3.3 e successivi, con una memoria RAM di almeno 640 KBYTES.

Dal sito del ministero dell’Interno è possibile scaricare i modelli di certificato di
bilancio per le differenti tipologie di Enti pubblici e l’elenco delle ditte che hanno ottenuto l’omologazione ministeriale per la realizzazione di procedure informatizzate per la predisposizione dei certificati preventivi e di conto di bilancio.