Tratto dallo speciale:

ASpI e MiniASpI: comunicazioni solo via Web

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Al via la modalità telematica esclusiva per l'obbligo di comunicazione previsto per i percettori delle prestazioni ASpI e mini ASpI dalla Riforma del Lavoro Fornero.

Dal 19 agosto è terminato il periodo transitorio (iniziato il 18 giugno) che consentiva di inviare all’INPS anche in modalità cartacea la comunicazione dei dati inerenti la posizione dei beneficiari di ASpI e Mini ASpI in caso di svolgimento di attività di lavoro. A partire da tale termine ha quindi preso il via la modalità telematica esclusiva per comunicare all’Istituto eventuali variazioni, ovvero tutti gli eventi che nel corso della fruizione della prestazione hanno effetto sul diritto, la misura e la durata delle prestazioni stesse. Si tratta dell’obbligo di comunicazione previsto per i percettori delle prestazioni ASpI e mini ASpI introdotte dalla Riforma del Lavoro Fornero in sostituzione delle prestazioni di disoccupazione ordinaria non agricola e disoccupazione speciale edile.

=> Pronte le domande online di Aspl e mini-Aspl

Lavoro autonomo o parasubordinato

Nel caso in cui intraprendano attività di lavoro autonoma o parasubordinata, tali soggetti devono informare l’INPS del reddito annuo previsto per l’attività intrapresa entro un mese dal suo inizio dell’attività e del reddito effettivamente percepito nell’anno di fruizione della prestazione. In base alle informazioni ricevuto l’INPS, nel caso in cui il reddito da lavoro autonomo sia inferiore al limite utile ai fini della conservazione dello stato di disoccupazione, ridurrà il pagamento dell’indennità di un importo pari all’80% dei proventi preventivati, rapportati al tempo intercorrente tra la data di inizio dell’attività e la data di fine dell’indennità o, se antecedente, la fine dell’anno.

=> Autonomi in AspI: online la comunicazione di impiego

Lavoro subordinato

Nel caso in cui il percettore svolga attività di lavoro subordinato, non è necessaria alcuna comunicazione all’INPS, poiché questo ne viene a conoscenza per mezzo della comunicazione obbligatoria di assunzione UNILAV. All’interno dei modelli è comunque possibile specificare l’inizio e l’eventuale fine di una attività di lavoro subordinato per ovviare a casi di omessa o tardiva comunicazione da parte del datore di lavoro.

=> Disoccupazione ASpI: nuovi moduli e procedura

Modelli Online

Sul sito INPS sono disponibili i modelli ASpI-COM (Mod. SR137) e Mini ASpI-COM (Mod.SR138), modelli che sostituiscono il vecchio modello DS56 bis. Per l’invio telematico delle comunicazioni è possibile utilizzare:

  • il servizio WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • il servizio Contact Center integrato – n. 803164 da telefono fisso e n. 06164164 da cellulare;
  • i servizi dei patronati/intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.