Tratto dallo speciale:

Pensione INPS sospesa senza modelli RED: campagna REDEST 2022 al via

di Redazione PMI.it

scritto il

Pensioni e trattamenti sociali INPS, campagna REDEST 2022 per pensionati all'estero: invio modelli a giugno, consegna a patronati e consolati per l'invio.

L’INPS comunica ai titolari di pensione che risiedono all’estero l’invio, entro il mese di giugno 2022, dei modelli REDEST cartacei ai fini delle comunicazioni reddituali obbligatorie per legge, così da evitare la sospensione delle prestazioni previdenziali e assistenziali integrative legate al reddito.

Campagne REDEST

La campagna REDEST 2022 relativa ai redditi 2021 si unisce a quella ancora attiva per i redditi 2020. Con il messaggio 10 maggio 2022, n. 1997 si forniscono dunque le modalità di accertamento reddituale per i percettori di prestazioni collegate al reddito residenti all’estero, le istruzioni per comunicare il reddito e il ruolo di patronati e consolati. Al momento della consegna da parte dei pensionati dei modelli reddituali allegati alla lettera di richiesta, patronati e consolati dovranno infatti:

  • verificare la conformità della documentazione presentata;
  • provvedere all’acquisizione dei dati attraverso la procedura di acquisizione.

A questo scopo, dal 9 maggio è disponibile la procedura – accessibile dagli Enti di Patronato e dalle Strutture territoriali – con le seguenti modalità:

  • da Web attraverso le pagine dedicate sul sito www.inps.it;
  • da Intranet, area “Processi” > “Assicurato pensionato” > “Campagna RedEst”.

Campagne RED

Per i titolari di prestazioni collegate al reddito che risiedono in Italia, queste comunicazioni RED si possono invece effettuare tramite i canali consueti: CAF (centri di assistenza fiscale) ed Enti di patronato che forniscono assistenza gratuita; Servizi INPS Online (con accesso tramite SPID, CIE o CNS). Il Modello RED per la comunicazione reddituale va inviato con le medesime finalità dei REDEST esteri.

Ricordiamo che l’obbligo si rivolge a coloro che percepiscono prestazioni legate al reddito e che pertanto necessitno di una costante verifica del requisito: pensioni minime, maggiorazione ed assegno sociale, trattamento di famiglia, prestazioni per invalidità civile, somma aggiuntiva di cui all’art. 5 del D.L. 2/7/2007 (quattordicesima). L’ultima campagna RED si è chiusa il 28 febbraio 2022: chi non ha effettuato la comunicazione telematica deve affrettarsi a completare l’adempimento, per evitare la sospensione del trattamento.

La Comunicazione RED si presenta online, dall’area riservata del portale INPS, dal menu “Prestazioni e servizi”, selezionando la voce “Dichiarazione Reddituale – RED Semplificato”. E’ anche possibile rendere la comunicazione attraverso il Contact Center Multicanale (803 164 da rete fissa e 06 164 164 da rete mobile).