Dichiarazioni 2011, come cambiano i modelli IVA, 730 e 770

di Noemi Ricci

scritto il

Modelli IVA, 730 e 770 2011 da pochi giorni online: nuovi campi e più semplicità di utilizzo tra le novità.

I nuovi modelli IVA, 730 e 770 per lavoratori dipendenti e sostituti d’imposta sono online da pochi giorni, disponibili per la consultazione e il download dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Oltre alla veste rinnovata e al linguaggio più chiaro, vediamo le principali novità che li caratterizzano.

Modello 730/2011

Quadro B: colonna per cedolare secca su affitti immobili situati nella provincia dell’Aquila, ossia l’imposta IRPEF al 20% per reddito da locazioni di immobili ad uso abitativo.

Quadro C: agevolazione per somme legate a incrementi di produttività (Irpef e addizionali al 10%) e detrazione sul trattamento economico accessorio per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso, per un importo massimo di 149,5 euro.

Quadro E: detrazioni 36& e 55% per ristrutturazioni edilizie e gli interventi di risparmio energetico.

Quadro F: sezione per incrementi di produttività o lavoro straordinario negli anni 2008 e 2009.

Modelli 770/2011

Nel 770 i datori di lavoro potranno troveranno ora la sezione IV del quadro SX dedicata al rientro dei capitali e delle attività detenute all’estero, secondo le diverse aliquote previste a seconda della data di adesione allo scudo fiscale.

All’interno del 770 semplificato nasce il prospetto SY destinato alla gestione dei bonifici effettuati per lavori che danno diritto alle sopracitate detrazioni del 36% e del 55%.

Modelli IVA/2011

Più snelli e facili da compilare i modelli IVA, dai quali sparisce il modello VR per il rimborso del credito IVA annuale che emerge in dichiarazione. Dal prossimo febbraio per lo stesso scopo si utilizzerà la dichiarazione IVA 2011, comprensiva del nuovo modello VR.

Sganciato da Unico 2011 e alternativo alla dichiarazione annuale è il modello IVA base, per i contribuenti che possono compilare la versione semplificata.

L’IVA 74 bis è riservato all’invio telematico delle dichiarazioni di fallimento o liquidazione coatta amministrativa avvenute nel 2011.

Iva 26LP va invece inviato entro il 30 settembre per il riepilogo delle liquidazioni periodiche dalle società partecipanti alla liquidazione di gruppo.

Articoli Correlati

Documenti Correlati

I Video di PMI