Registro Imprese con pagamento ridotto

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il Decreto Renzi-Madia ha ridotto il contributo annuale da versare alle CCIAA, in modo crescente fino al 2017: i dettagli.

Ridotto il contributo annuale da versare alle CCIAA territorialmente competenti da parte dei soggetti iscritti o annotati nel Registro Imprese per l’iscrizione a quest’ultimo.

Riduzione diritto camerale

La riduzione dell’importo del diritto annuale camerale è stata introdotta dall’articolo 28 del cosiddetto Decreto Renzi-Madia (Decreto Legge n. 90 del 24 giugno 2014 sulla riforma della Pubblica Amministrazione “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari”). Per il 2015 la riduzione è pari al 35%, rispetto a quanto dovuto fino all’anno scorso, nel 2016 la percentuale di “sconto” salirà al 40% e dal 2017 si passerà al 50%.

=> Registro imprese artigiane storiche venete

Scadenze

Per quanto riguarda il termine entro il quale effettuare il versamento degli oneri di diritto annuale, dovuti in un’unica soluzione dalle imprese alle Camere di Commercio, ricordiamo che questo è lo stesso del primo acconto delle imposte sui redditi ovvero il 16 giugno per le società con esercizio coincidente con l’anno solare. Nei successivi 30 giorni sarà possibile effettuare il versamento con una maggiorazione dello 0,40%.

Sanzioni

Ricordiamo che l’articolo 18 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, recante “Riordinamento delle Camere di Commercio, industria, artigianato e agricoltura”, prevede che, in caso di tardivo o omesso pagamento, si applichi una sanzione amministrativa che può andare dal 10% al 100% dell’ammontare del diritto dovuto.

.