Bilancio: oneri e proventi straordinari

di LavoroImpresa

scritto il

Quando si compila il Conto Economico di un bilancio aziendale, nella voce E vanno indicati oneri e proventi straordinari, ossia tutti quei costi e ricavi estranei all'attività  ordinaria o non riferibili ad operazioni svolte abitualmente dall'impresa.

=> Approfondisci: bilancio, conti d’ordine e garanzie dell’impresa

In nota integrativa (leggi cos’è) dovrà  essere data evidenza della natura e delle operazioni straordinarie e dei relativi importi.

Si tratta, in pratica, di proventi e oneri solitamente derivanti da eventi estranei alla volontà  dell'imprenditore. Le categorie di costi e ricavi straordinari possono essere così sintetizzate:

  • oneri, plusvalenze e minusvalenze derivanti da operazioni con rilevanti effetti sulla struttura aziendale;
  • plusvalenze e minusvalenze derivanti dall'alienazione di immobili civili e altri beni non strumentali all'attività  produttiva ed estranei alla gestione finanziaria;
  • plusvalenze e minusvalenze derivanti da svalutazioni e rivalutazioni di natura straordinaria;
  • sopravvenienze attive e passive derivanti da fatti naturali e da fatti estranei alla gestione dell'impresa;
  • componendi di reddito relativi a esercizi precedenti;
  • componenti straordinari conseguenti a mutamenti dei principi contabili adottati;
  • imposte relative a esercizi precedenti.

Caratteristica tipica è la sporadicità  dell’evento nel tempo, la anormalità  rispetto alla gestione ordinaria dell'impresa o l'entità  rilevante o significativa rispetto al bilancio.

=> Vai alla Guida al bilancio aziendale: definizione e approvazione

In qualche caso può accadere che, dato il continuo verificarsi dell'evento, non si ravvisano elementi che permettono di definire l'evento straordinario. Si pensi, ad esempio, ai furti nei punti vendita della grande distribuzione. L'evento, ancorché estraneo alla volontà  dell'imprenditore, non potrà  essere considerato onere straordinario se si ripete con sistematicità .

I Video di PMI

DL Agosto: Guida alle misure fiscali