Tratto dallo speciale:

Proroga Assegno temporaneo INPS: le erogazioni di settembre e ottobre

di Redazione PMI.it

scritto il

Assegno temporaneo per figli minori: l'INPS incamera la proroga per le domande di accesso al beneficio con valore retroattivo dal primo luglio.

L’INPS ufficializza la proroga al 31 ottobre 2021, concessa con Decreto Legge del Governo, per la trasmissione delle domande di accesso all’assegno temporaneo per i figli minori, destinato a nuclei (lavoratori autonomi, disoccupati e privi di reddito con ISEE inferiore a 50mila euro) senza diritto agli ANF (Assegni al Nucleo Familiare). Il sussidio ponte, in vigore dal primo luglio fino al 31 dicembre 2021, è inteso come misura transitoria volta a traghettare la generalità dei potenziali beneficiari verso l’Assegno Unico Universale per i figli a carico (AUUF), previsto a partire dal primo gennaio 2022.

Domanda di Assegno temporaneo con arretrati

In particolare, con la proroga dell’assegno temporaneo, viene concesso di presentare domanda per il diritto non soltanto al sussidio mensile ma anche agli arretrati maturati a partire dal primo luglio 2021. Tale possibilità era ammessa soltanto per chi faceva domanda entro il 30 settembre (successivamente, si ottiene la prestazione a decorrere dal mese di presentazione dell’istanza ma senza più diritto agli arretrati): adesso è possibile fare domanda fino al 31 ottobre 2021.

=> Pagamenti INPS di settembre: calendario Pensioni, Assegno Unico, RdC e REM

Erogazioni Assegno di settembre e ottobre 2021

Alla data del 28 settembre, l’INPS segnala che sono pervenute 492.000 domande, pari a 853.000 assegni, dei quali ne sono stati pagati 328.000 mentre circa 200.000 sono stati autorizzati al pagamento. Una ulteriore quota di sussidi (328.000) è stata messa in pagamento in veste di integrazione al RdC, caricate direttamente sulle relative card (in automatico, senza necessità di domanda).

Entro il 5 ottobre è stimata l’autorizzazione al pagamento di ulteriori 180.000 assegni, dopo le necessarie verifiche sulle compatibilità con gli ANF. In totale, il 90% delle richieste pervenute. Fra l’altro, sono partiti i pagamenti anche delle seconde e terze mensilità dei primi beneficiari da luglio.