Banca d’Italia: concorso per diplomati e laureati

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuovo bando di concorso indetto dalla Banca d’Italia per assumere 105 figure professionali in ambito amministrativo e tecnico.

Sono complessivamente 105 le nuove assunzioni previste nell’immediato futuro dalla Banca d’Italia, che ha indetto un bando di concorso rivolto a diplomati e laureati e relativo a profili professionali differenti. Il bando, infatti, riguarda l’inserimento sia di risorse in ambito amministrativo sia nel comparto tecnico. L’elenco dei posti disponibili è il seguente:

  • 10 assistenti profilo amministrativo con orientamento nelle discipline economiche;
  • 10 assistenti profilo amministrativo con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 20 assistenti profilo amministrativo con orientamento nelle discipline statistiche;
  • 25 assistenti profilo tecnico con orientamento nel campo dell’ICT;
  • 40 vice assistenti profilo amministrativo).

Per partecipare al concorso i candidati devono possedere alcuni requisiti specifici a seconda della posizione professionale.

  • Assistenti economici: diploma di istruzione secondaria di secondo grado, laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale o Scienze economiche;
  • assistenti giuridici: diploma di istruzione secondaria di secondo grado, laurea triennale in Scienze dei servizi giuridici, Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, Scienze politiche e delle relazioni internazionali;
  • assistenti statistici: diploma di istruzione secondaria di secondo grado, laurea triennale in Statistica, Scienze matematiche, Ingegneria dell’informazione, Scienze e tecnologie fisiche;
  • assistenti ICT: diploma di istruzione secondaria di secondo grado, laurea triennale in Scienze e tecnologie informatiche, Ingegneria dell’informazione, Statistica, Scienze matematiche, Scienze e tecnologie fisiche;
  • vice assistenti: diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

=> Deloitte: oltre 600 assunzioni entro maggio

Sono previste due prove e una prova preselettiva qualora il numero delle domande superi una determinata soglia.  Le domande per accedere al concorso possono essere inviate entro il 9 marzo 2021, nelle modalità indicate dal bando.

I Video di PMI