Lavoro: ICT e Telecom trainano il mercato

di Filippo Vendrame

scritto il

Il 2015 è stato un anno segnato da riforme e cambiamenti importanti per il mercato del lavoro e dal ritorno della crescita dell’economia nazionale, che ha dato sostanza ai segnali di ripresa mostrati nell’arco del 2014. In questo clima di fiducia, in grado di far ripartire le assunzioni nelle aziende italiane, i settori dell’innovazione si confermano strategici per lo sviluppo nazionale e guidano la classifica per numero di offerte di lavoro pubblicate: questo è quanto emerge dall’Osservatorio InfoJobs sul Mercato del Lavoro 2015.

=> Mercato del lavoro in Italia tra sogni e aspettative

L’Osservatorio certifica un incremento del 33% delle offerte di lavoro rispetto al 2014 e, tra i settori più dinamici per numero di offerte di lavoro, si confermano stabili ai primi due posti ICT e Telecomunicazioni, rispettivamente con il 17,3% e il 13,4% del totale, seguiti al terzo posto da PR ed eventi con l’11,8%. Tra le categorie più ricercate, dopo Manifatturiero, produzione e qualità (21,4%), Vendite (13,3%) e, in salita di una posizione, Amministrazione e contabilità (8,4%), troviamo al quarto posto Informatica, IT e telecomunicazioni con l’8,2% delle offerte. Inoltre, come rilevato dalla recente indagine InfoJobs sui Top Trend 2016 per il mercato del lavoro in Italia, a prescindere dalla funzione aziendale ricercata, le competenze digitali sono sempre più richieste e rappresentano un requisito fondamentale e differenziante non solo per tecnici specializzati, in quanto tutti i professionisti sono chiamati a gestire, direttamente o indirettamente, attività e processi in cui il ruolo del digitale è di primaria importanza.

=> Mercato del lavoro: torna l’ottimismo

In merito all’offerta lavorativa nel settore ICT delle diverse regioni italiane, la Lombardia, con il 44,7% dell’offerta nazionale, si conferma al primo posto seguita dal Lazio (23,6%) e dal Veneto, che chiude il podio con il 7,8%. Tra le altre regioni, buona la performance del Piemonte (6,3%) e dell’Emilia Romagna (5,7%), che chiude la top 5. Infine, analizzando i dati sulla provenienza dei candidati iscritti al portale InfoJobs alla ricerca di in impiego nei settori dell’innovazione, troviamo ancora Lombardia e Lazio ai primi posti con rispettivamente il 24,4% e il 16,7% del totale candidati, seguite da Campania (8,8%), Piemonte (8,6%) e Emilia-Romagna (7,3%).

I Video di PMI