Autoliquidazione INAIL: agevolazioni, guida e istruzioni

di Roberto Grementieri

scritto il

L’INAIL ha comunicato, per l’autoliquidazione del premio 2010/2011, le riduzioni e agevolazioni da indicare nel modulo della dichiarazione delle retribuzioni. Inoltre, il 21 gennaio ha aggiornato la sua Guida all’Autoliquidazione e ha anche fornito le nuove istruzioni operative per la riduzione del premio per le cooperative e loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate. Vediamo le novità  settore per settore.

Settore edile

La riduzione contributiva per il settore edile per l'anno 2010 è stata confermata nella misura dell'11,50% e si applica alla sola regolazione 2010.
La riduzione è prevista a favore dei datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e alle società  cooperative di produzione e lavoro.

Imprese artigiane autotrasporto
Ai premi speciali unitari dovuti per l'anno 2010 dalle imprese artigiane del autotrasporto di merci in conto terzi, classificate alle voci di tariffa 9121 e 9123, si applica la riduzione
del 14,50%
.
Tale riduzione si applica alla sola regolazione 2010 ed è strettamente connessa alla voce di tariffa;
pertanto i componenti del nucleo artigiano (titolari, soci, collaboratori familiari, associati in partecipazione),che svolgono più di una lavorazione, devono applicare la riduzione alla sola percentuale di premio speciale unitario relativa all'autotrasporto.

Reimpiego di dirigenti
Per le imprese che occupano meno di 250 dipendenti e per i consorzi tra di esse che assumono, anche con contratto di lavoro a termine, dirigenti privi di occupazione, è prevista la riduzione del premio nella misura del 50%, sia in regolazione che in rata.
L'agevolazione è concessa dalle Agenzie per l'impiego e si applica per un periodo non superiore a dodici mesi, a condizione che l'impresa sia in possesso dei requisiti per il DURC.

Contratti di formazione e lavoro
I contratti di formazione e lavoro continuano a trovare applicazione soltanto per la Pubblica amministrazione. Le riduzioni sono pari al 25% o al 50%.

Contratti di inserimento
Ai datori di lavoro che assumono con contratti di inserimento si applica una riduzione a seconda dei casi pari al 25%,40%, 50% e 100%.