Tratto dallo speciale:

Fattura elettronica: i requisiti previsti dalla legge

di Roberto Grementieri

scritto il

Accanto alla tradizionale fattura cartacea, il T.U.I.R. prevede una particolare tipo di fattura che può essere interamente gestita in modo elettronico, in tutte le sue fasi (formazione, trasmissione, registrazione e archiviazione) senza la necessità  di materializzare il documento.

Ovviamente sono necessarie un insieme di condizioni che qualificano tali documenti quali fatture elettroniche.

In particolare:

    • a) il documento non deve contenere macro-istruzioni e codici eseguibili;
    • b) devono essere apposte la data e l’ora di trasmissione del documento;

  • c) l’autenticità  dell’originale e l’integrità  del contenuto della fattura elettronica devono essere garantite mediante l’apposizione su ciascuna fattura o sul lotto di fatture, del riferimento temporale e della firma elettronica qualificata dell’emittente;
  • d) la trasmissione per via elettronica della fattura è consentita previo accordo con il destinatario.

Se manca anche una sola di queste condizioni, non si ha una fattura elettronica, ma occorre seguire le regole previste per le fatture emesse in forma cartacea.

I Video di PMI

Sollecito pagamento fatture