Ricerca e sviluppo: 297 milioni alle PMI in Lazio

di Teresa Barone

scritto il

Il primo programma strategico per la ricerca e sviluppo in Lazio prevede lo stanziamento di risorse fino a 297 milioni di euro.

La Giunta Polverini ha definito lo stanziamento di nuove risorse a favore dei progetti di ricerca e sviluppo, portati avanti dalla PMI della Regione Lazio.

Si tratta di 237 milioni di euro stanziati in tre anni più altri 60 milioni che arrivano dalla riprogrammazione dei fondi europei.

Il primo Programma strategico per la Ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico verso le imprese si basa sulla legge quadro di settore 13/2008, e su un pacchetto di finanziamenti regionali volti a potenziare la collaborazione tra Università, Centri di ricerca e imprese in Lazio.

Tra gli obiettivi primari dei fondi a favore della ricerca e sviluppo compare il potenziamento dell’innovazione della struttura produttiva e del trasferimento tecnologico, soprattutto attraverso la creazione di nuove imprese high tech e anche piani di sostegno pensati per le PMI del settore.

Il piano prevede anche lo stanziamento di 54 milioni dedicati alla nascita di nuove spin off, più 41,5 milioni per rafforzare i distretti tecnologici: aerospazio, bioscienze e beni culturali, oltre alla creazione di un nuovo distretto, Tecnologie digitali e industrie creative.