Tratto dallo speciale:

Fattura elettronica più semplice con Legalinvoice

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Microsoft e InfoCert annunciano la nascita di Legalinvoice for Microsoft Dynamics, una soluzione di fatturazione elettronica verso la PA nata per semplificare l'adempimento agli obblighi normativi.

Lanciata da Microsoft un nuovo strumento che viene incontro alle PMI in merito al nuovo obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della PA. Nata in partnership con InfoCert, Certification Authority leader di mercato con più di cinque milioni e mezzo di certificati di Firma Digitale, Legalinvoice for Microsoft Dynamics è la nuova soluzione “chiavi in mano” pensata per PMI e grandi aziende, per gestire con trasparenza ed efficacia l’intero ciclo di fatturazione verso la PA Centrale e Locale.

=> Fatturazione elettronica: normativa e PA

Una novità che entrerà in vigore dal 31 marzo 2015, o meglio da tale data viene esteso a tutta la PA mentre dal 6 giugno 2014 è già in essere per le Amministrazioni centrali. Ad essere interessate dalla novità normativa sono 2 milioni di imprese fornitrici della PA. Con Legalinvoice for Microsoft Dynamics le aziende che utilizzano i sistemi gestionali Microsoft possono adempiere in maniera più semplice ai nuovi obblighi normativi. Legalinvoice può inoltre essere utilizzato per gestire l’intero ciclo di fatturazione attiva, sia verso la PA che verso il settore privato, così da sfruttare al massimo i vantaggi legati alla dematerializzazione delle procedure. L’accordo tra Microsoft e InfoCert prevede che vengano messe a disposizione delle aziende clienti della Casa di Redmond due soluzioni di fatturazione verso la PA:

  • Legalinvoice Plugin for Microsoft Dynamics che consente alle aziende che utilizzano Dynamics NAV e Dynamics AX di esportare le fatture PA nel formato XML conforme allo standard del Sistema di Interscambio (SDI) e di caricarle sul front-end web di Legalinvoice PA;
  • Legalinvoice Portal for Microsoft Dynamics, utile per integrare direttamente Dynamics NAV e Dynamics AX con il back-end di Legalinvoice in modalità sostitutiva e per archiviare automaticamente le fatture e gli allegati scambiati con la PA sulla piattaforma SharePoint Online di Office 365.

=> Fatturazione elettronica alla PA: indicazioni dal Ministero

Legalinvoice for Microsoft Dynamics integra inoltre i servizi InfoCert di Firma Digitale, di Posta Elettronica Certificata (PEC) e di Conservazione a norma richiesti per lo svolgimento della procedura. Danilo Cattaneo, Direttore generale di InfoCert, spiega:

«Per garantire i benefici della dematerializzazione a ogni tipo di realtà con soluzioni in grado di soddisfarne le specifiche esigenze, InfoCert è da sempre impegnata non solo a rilasciare versioni ad hoc per rispondere ai bisogni di tutti, dal singolo professionista fino alle aziende più grandi e complesse, ma anche a siglare partnership con i più importanti vendor di software e servizi per il mondo business, al fine di implementare efficacemente le proprie soluzioni nei sistemi più diffusi sul mercato. È proprio questa la filosofia che ha portato oggi, in tema di fatturazione elettronica, alla partnership con un’azienda prestigiosa quale Microsoft e al rilascio di una versione ad hoc di Legalinvoice per un sistema gestionale di successo quale Microsoft Dynamics».

Giorgio Cavaglieri, Direttore Vendita e Canale Dynamics di Microsoft Italia, aggiunge:

«Secondo i dati del Politecnico di Milano le fatture alla PA ammontano a 50-60 milioni l’anno e grazie al processo di digitalizzazione di questo documento sarà possibile raggiungere un risparmio annuo pari a 1 miliardo per la PA e 500 milioni per le imprese. Il quadro normativo è ormai completo e l’obbligo deve essere visto come un’opportunità per efficientare i propri processi. Un percorso d’innovazione che siamo sicuri si estenderà anche al mondo B2B e a cui siamo felici di poter contribuire proponendo insieme a un partner competente come InfoCert una soluzione integrata con i nostri sistemi gestionali per rispondere in modo semplice e trasparente ai requisiti di fatturazione elettronica verso la PA o enti privati. L’integrazione con Office 365 consente inoltre di gestire in un unico repository tutti i documenti scambiati nel ciclo attivo di fatturazione, contribuendo ad una effettiva dematerializzazione dell’intero processo».