Firma digitale di terzi su fattura elettronica

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Irene chiede

Sono titolare di Partita IVA forfettaria ed emetto fatture cartacee. Avendo svolto un lavoro per una Pubblica Amministrazione devo emettere fattura elettronica: deve essere firmata digitalmente da me (con necessità di acquistare il kit) oppure può firmarla e trasmetterla il mio commercialista?

Barbara Weisz risponde

La fattura elettronica verso la pubblica amministrazione richiede la firma digitale, che ne garantisce l’autenticità.

Fatta questa premessa, per adempiere all’obbligo di e-fattura verso la PA, che come lei correttamente rileva riguarda anche i contribuenti forfettari (che non devono invece emettere fatture elettroniche B2B), sono possibili entrambe le ipotesi: lei può sia compilare e inviare autonomamente la fattura utilizzando i software del sito Fattura PA, sia delegare un intermediario.

=> Deleghe fattura elettronica: regole e moduli

In questo secondo caso c’è un procedura da seguire, che sostanzialmente consiste nella delega per i servizi di fatturazione elettronica. Trova il modello sul portale tematico dell’Agenzia delle Entrate. Nella sezione Fatture e Corrispettivi c’è un specifica voce, “delega ai servizi di fatturazione elettronica”, che contiene il modulo: è possibile consegnarlo fisicamente a uno sportello delle Entrate oppure consegnarlo all’intermediario che, a sua volta, può attivare la delega. Si può procedere anche digitalmente, utilizzando le specifiche funzionalità disponibili nella propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

=> Fatturazione elettronica: gli step per il ciclo attivo

La delega all’intermediario può essere riferita a una serie di operazione, fra cui anche il servizio di fatturazione elettronica e conservazione delle e-fatture, che consente all’intermediario di predisporre e trasmettere le fatture tramite il sistema di interscambio.