Med-V, Microsoft lancia la versione test

di Chiara Bolognini

scritto il

Il rilascio ufficiale è previsto per la seconda metà 2009 e la beta della virtualizzazione sarà compressa nel pacchetto software Desktop Optimisation Pack del colosso di Richmond

Se Idc stima che, entro il 2011, ben la metà dei server verranno virtualizzati, contro il 5% di oggi, Microsoft mette a frutto l’acquisizione di Kidaro e sfida VMware e Xen rilasciando la versione test di Med-V Med-V (Microsoft Enterprise Desktop Virtualisation).

La beta della virtualizzazione di Windows Vista che consente di sviluppare e gestire virtual machines con sistemi client Vista, in pratica è un software che permette agli amministratori di sistema di gestire macchine virtuali in modalità centralizzata.

Med-V, basato su tecnologia acquisita da Kidaro, azienda israeliana specializzata in virtualizzazione su desktop, esegue le applicazioni in modalità virtualizzata, utilizzando Virtual PC. Per ora la versione beta supporta Vista come sistema host e consente di far girare le applicazioni solo per Windows 2000 e XP, ma Microsoft sta pensando di sviluppare una versione che supporti anche Windows 7.

Il rilascio ufficiale è previsto per la seconda metà del 2009 come parte di Desktop Optimisation Pack (MDOP) di Microsoft, un pacchetto di utility disponibile per i clienti con licenze di tipo Software Assurance che comprende anche Microsoft Application Virtualization (App-V), Asset Inventory Service, Advanced Group Policy Management, Dianostics and Recovery Toolset e System Center Desktop Error Monitoring.

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft