Tratto dallo speciale:

Imprese ICT: il roadshow di Confindustria Digitale

di Teresa Barone

scritto il

Prende il via da Trieste il roadshow promosso da Confindustria Digitale per sensibilizzare le imprese sull’importanza delle nuove tecnologie per il business ICT.

Prende il via da Trieste il roadshow #TERRITORIDIGITALI promosso da Confindustria Digitale, in collaborazione con la rete di Digital Champions e con l’ICE (Mise), al fine di diffondere la cultura digitale tra le imprese nazionali incentivando l’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare la competitività supportandole nel loro percorso di innovazione.

=> ICT Imprese: PMI online ma poco social

Roadshow

Il roadshow, a cui collabora anche Microsoft collabora e altre aziende associate a Confindustria Digitale, toccherà numerosi Comuni della penisola: dopo  Trieste si terranno gli incontri con le PMI de L’Aquila, Reggio Calabria, Catania e Firenze nel corso del primo semestre del 2015.

L’iniziativa si propone di colmare il gap digitale che caratterizza ancora numerose aziende nazionali rispetto alle colleghe europee, basti pensare che solo il 5% delle PMI italiane con più di 10 addetti (settore finanziario escluso) nel corso del 2014 ha venduto online l’1% del fatturato, contro il 15% della media Ue.

«Esiste ormai un’equazione lineare – afferma Carlo Purassanta, consigliere di Confindustria Digitale – fra grado di efficienza e di competitività di un’impresa e capacità di incorporare nuove tecnologie e soluzioni di Information e Communication Technology. Tuttavia sappiamo che per una piccola impresa italiana, sfruttare appieno nuovi strumenti tecnologici, adottare nuove pratiche gestionali o addirittura cambiare modello di business per aprirsi a un’economia globale potrebbe sembrare complicato. Da qui l’iniziativa di Confindustria Digitale che si propone di promuovere una cultura d’impresa aperta all’innovazione, capace di innestarsi con semplicità e concretezza nella realtà locale per generare soluzioni su misura.»

=> Studio professionale: investimenti ICT per l’efficienza