Un modo alternativo per utilizzare il budget ICT

di Redazione PMI.it

scritto il

"Caro CIO, se il budget ti va stretto e gli obiettivi sono sempre più sfidanti, cambia strategia" Scopri con l'aiuto di zero12, partner Amazon Web Services, come il Cloud sia una reale opportunità per il core business aziendale anche in tempi di spending review.

“Oggi, ai Chief Information Officer, ai Manager ed ai Responsabili IT delle aziende italiane viene richiesto di garantire un Sistema Informativo efficiente ed efficace. Il Sistema Informativo deve essere in grado di offrire continuità di servizio, evitando rallentamenti o problemi alle attività di elaborazione, catalogazione e comunicazione delle informazioni.

Ma non basta. Deve essere capace di guardare al futuro pre-vedendo un sistema ossimorico: protetto e sicuro MA in grado di aprirsi per interagire con sistemi mobili, ambienti ed oggetti interattivi ( Internet of Things ). Deve poi dotare l’azienda di soluzioni in grado di gestire e analizzare e valorizzare il volume crescente di informazioni eterogenee provenienti da questa moltitudine di sorgenti. Il tutto in tempo reale per consentire decisioni rapide a tutti i livelli aziendali.

Il mondo infatti è in trasformazione continua e veloce e il Cloud Computing si configura probabilmente come la decisione più strategica che dirigenti e responsabili IT si troveranno ad affrontare a breve per le ricadute che potrebbe avere in termini di competitività, capacità di reazione e conto economico.

Alla base della scelta della soluzione ottima (e mai perfetta) c’è senz’altro un rinnovamento delle metodologie e dei processi di lavoro, magari con un’impostazione di tipo agile, basata su rilasci continui che portano all’inserimento di nuovi dati da analizzare, in tempo reale, per la definizione delle scelte successive da affrontare.

In quest’ottica esaminiamo due scenari concreti abbastanza tipici e mettiamoli a confronto.

Consideriamo per esempio un’azienda che fino ad oggi ha gestito i sistemi informativi tramite soluzioni on-premises , oppure in hosting, erogando direttamente anche dalla propria struttura servizi web, e-commerce e le attività di engagement o work continuity fatte su piattaforma mobile.

Tale soluzione può essere rappresentata tramite la figura seguente:

Nel momento in cui l’azienda decide di investire in un piano industriale di internazionalizzazione verso Stati Uniti e Brasile nel breve periodo e in un piano di comunicazione adeguato, CIO e IT Manager devono gestire questa espansione, ma non sono dotati di una sfera di cristallo in grado di conoscere il carico di lavoro che la struttura dovrà sostenere in termini di processi di lavoro e utenza.

Il Cloud, come si può vedere dall’immagine seguente, permette di estendere la rete aziendale direttamente nei luoghi di interesse con ambienti dinamici in grado di crescere con le esigenze presenti e future del piano industriale garantendo dinamicità, affidabilità e pieno controllo ed integrazione con le soluzioni aziendali presenti.

Se questi esempi possono dare una prima risposta alle esigenze del prode ICT Manager contemporaneo, ancora non hanno risposto alla questione ultima, ma pressante: la contrazione di budget o l’uso efficace delle risorse a disposizione.

Come muoversi allora?

Solitamente si va alla ricerca di  soluzioni dal costo il più basso possibile a fronte di buone garanzie di affidabilità, almeno sulla carta.

Approcci di questo tipo, tuttavia, delineano l’adozione di un modello che Gartner [1] chiama “80-20” e che ci spiega così: le aziende sprecano l’80% del loro tempo in attività di manutenzione e dedicano solo il 20% in attività chiave del loro business mostrando un’elevata inefficienza nella gestione dei cosiddetti “costi opportunità”.

Quella del “Costo Opportunità”, è una categoria concettuale sviluppata dal filosofo britannico John Stuart Mill nel lontano ‘800 e rappresenta molto concretamente il costo derivante dal mancato sfruttamento di un’opportunità. Un costo piuttosto elevato se nel contesto in cui ci muoviamo l’80% del proprio tempo viene investito in attività non non core business.

Tenere in giusto conto il Costo Opportunità può significare nella pratica la possibilità di poter valutare il costo reale di ogni azione potenziale ed è questa la chiave della tanto decantata “economia” delle soluzioni di Cloud Computing.

“La scelta di servizi Cloud offre ambienti scalabili e flessibili che, come si evince dagli schemi precedenti, permette ai CIO e IT Manager di aumentare il focus sulle attività core dell’azienda delegando ai fornitori di soluzioni Cloud tutte le attività che prima richiedevano un forte impegno del personale aziendale.”
Stefano Dindo – AD Zero12 srl.

zero12 srl, in collaborazione con Amazon Web Services, supporta le aziende dal processo di definizione delle strategie, allo sviluppo di servizi Cloud in grado di rispondere alle esigenze presenti e future monitorando costantemente l’uso delle risorse cloud per applicare le metodologie di riduzione dei costi mantenendo il livello di servizio elevato.

Un approfondimento su come realizzare un’infrastruttura estesa, flessibile e pronta a rispondere alle richieste di mercato, presenti e future, con un’attenzione all’ottimizzazione dei costi, sarà il tema principale dell’Amazon Web Services Roadshow organizzato da zero12.

Durante l’evento sarà l’occasione per scoprire come alcune importanti realtà italiane hanno ottenuto importanti benefici dai servizi Cloud sia in termini di ottimizzazione dei processi e servizi aziendali che nella gestione di progetti mirati al fornire servizi alla clientela, questa sì il core business di ogni azienda!

Per maggiori info e iscrizione clicca qui.

_________________

[1] Gartner Report