Tratto dallo speciale:

Studi legali e trasformazione digitale: trend post-Covid

di Redazione PMI.it

scritto il

Tecnologia, salvezza per gli studi professionali durante la pandemia: ecco come influenzerà il futuro del business legale, soprattutto in ambito aziendale.

La pandemia ha colpito duramente anche gli studi professionali, ma le attività che hanno saputo sfruttare la tecnologia – erogando nuovi servizi e attivando modalità di lavoro agile – hanno adesso maggiori chance di ripresa. Lo si evince dall’indagine “2021 Wolters Kluwer Future Ready Lawyer Survey: Moving Beyond the Pandemic”, condotta su un campione di 700 avvocati in nove Paesi europei e negli Stati Uniti, che mostra come la trasformazione digitale sia fondamentale per consentire ai professionisti  di ottenere risultati migliori, offrendo servizi ad alto valore che garantiscono produttività, efficienza e prestazioni ottimali.

Stando agli esiti dello studio, il digitale (accelerato dall’emergenza sanitaria) è in grado di influenzare il futuro del business legale, tanto che l’80% degli avvocati ha messo in evidenza un incremento del bisogno di soluzioni tecnologiche proprio in funzione della pandemia. La tecnologia, infatti, rappresenta una sorta di “ancora di salvezza” per i professionisti legali, consentendo di mantenere i contatti con i clienti e i colleghi. Se da un lato la maggioranza ipotizza una crescita dei trend evidenziati nel 2020, dall’altro solo un terzo ritiene la propria attività adeguatamente preparata ad affrontare questi cambiamenti.

Gli uffici legali aziendali, in particolare, sono consapevoli di quanto le soluzioni tecnologiche abbiano una rilevanza maggiore sia all’interno della loro attività sia presso gli studi che ingaggiano. Secondo l’indagine, entro tre anni il 91% per i corporate legal office sarà fondamentale chiedere agli studi con cui intende lavorare di illustrare in che modo si utilizzi la tecnologia per incrementare produttività ed efficienza. Le principali sfide da superare, ad esempio, riguardano l’automatizzazione delle attività di routine, la riduzione dei costi esterni e la gestione delle richieste interne: sono obiettivi che possono essere raggiunti potenziando gli investimenti tecnologici, tanto che l’84% dei corporate legal departments si aspetta un maggiore utilizzo della tecnologia per migliorare la produttività.