Lotteria Scontrini: premi solo ai pagamenti digitali

di Redazione PMI.it

scritto il

La Legge di Bilancio modifica la Lotteria degli Scontrini: esclusi i pagamenti in contanti, premi solo per agli acquisti con moneta elettronica.

Conto alla rovescia per la lotteria degli scontrini da gennaio 2021, ma con la novità prevista dalla Legge di Bilancio: valgono i pagamenti digitali. Quindi restano fuori gli acquisti in contanti, come originariamente previsto. Né ci sarà più la differenziazione fra estrazioni ordinarie e premi speciali.

In base alla norma originaria(legge 232/2016, commi 540 e seguenti) era possibile partecipare con qualunque moneta ed erano previste estrazioni differenziate: generiche e “zerocontanti”, con premi speciali destinati per i pagamenti digitali. Prevedibilmente, questo meccanismo sarà modificato, ma non ci sono anticipazioni al riguardo.

Vediamo dunque come funzionerà la Lotteria Nazionale degli Scontrini, strumento del Piano Italia Cashless, così come modificato dalla Legge di Bilancio 2021 (il testo del ddl è all’esame della Camera, dove si prevede il voto di fiducia, per un successivo passaggio in Senato senza modifiche e approvazione entro fine anno).

Come partecipare

Per partecipare bisogna registrarsi sull’apposito portale del Governo e generare il proprio codice lotteria. Quando poi si effettua un acquisto o si paga un servizio (l’idraulico, il commercialista, un soggiorno turistico, ecc.), bisogna mostrare all’esercente il codice: in questo modo la spesa effettuata rientrerà nel sorteggio della lotteria. Sono previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, con diversi premi.

=> Lotteria scontrini, come ottenere il codice e partecipare

Attualmente, sul portale è ancora presente il calendario originale con le estrazioni differenziate per tipologia di pagamento. Si attendono su questo fronte i chiarimenti dell’Agenzia delle Dogane in recepimento delle novità in Manovra, prevedibilmente dopo la sua entrata in vigore (quindi il primo gennaio 2021).

Se, come probabile, resteranno solo i premi attualmente chiamati zerocontanti, in palio ci saranno ogni settimana 15 premi da 25mila euro per il consumatore e altrettanti da 5mila euro ciascuno per l’esercente, ogni mese dieci premi di 100mila euro per il consumatore e altrettanti da 20mila euro ciascuno per l’esercente, e i premi annuali (uno da 5 milioni di euro per il consumatore e uno da 1 milione di euro per l’esercente).

Il calendario delle estrazioni inizia giovedì 14 gennaio, e procede poi nel seguente modo: estrazioni settimanali ogni giovedì, estrazioni mensili ogni secondo giovedì del mese, estrazioni annuali a partire dal 2022 con date ancora da definire.

Il meccanismo: su ogni acquisto effettuato, viene emesso un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di mille biglietti per singolo scontrino. Con questi biglietti, si partecipa poi alle estrazioni. Ai vincitori viene inviata specifica comunicazione, dopo la quale bisogna presentare domanda per incassare il premio. Da gennaio sarà attiva un’area riservata, sul portale, accessibile tramite SPID, che consentirà di monitorare la situazione.

In Manovra c’è anche un chiarimento sul Piano Cashback, di cui è già partita la fase sperimentale (a regime, rimborsi del 10% sugli acquisti effettuati con pagamenti digitali, per un massimo di 15 euro per acquisto e 150 euro per semestre): i rimborsi non contribuiscono a formare il reddito, di conseguenza sono esentasse. Stessa regola per i premi della lotteria scontrini.

I Video di PMI