Lotteria scontrini: premi al via da gennaio

di Redazione PMI.it

scritto il

Dal 2021 parte la lotteria degli scontrini, che prevede premi sia per chi acquista sia per gli esercenti: parere favorevole dal Garante Privacy.

La lotteria degli scontrini rispetta le norme del GDPR (il regolamento europeo sulla privacy): sono conformi alle norme sul trattamento dati anche gli aspetti che potevano presentare le maggiori criticità, come le procedure di autenticazione, la modalità di comunicazione e attribuzione delle vincite agli esercenti, il ruolo di soggetti esterni eventualmente coinvolti nella comunicazione e nel pagamento dei premi, la documentazione da presentare per attestare che il pagamento sia avvenuto attraverso strumenti elettronici. Con queste motivazioni il Garante Privacy ha dato parere favorevole alla lotteria, in base alla quale dal primo gennaio 2021 i contribuenti persone fisiche partecipano a un’estrazione a premi facendo acquisti.

Il Garante aveva già valutato positivamente una serie di documenti attuativi e di prassi, ora rileva la conformità dell’impianto generale della lotteria. Nel corso dell’istruttoria sono state presentate due valutazioni di impatto e approfonditi tutti gli aspetti critici sul fronte trattamento dati, in particolare l’autenticazione per l’accesso all’area del “Portale lotteria” da parte degli esercenti e l’individuazione di loro intermediari.

=> Lotteria scontrini: disco verde dal Garante Privacy

La lotteria doveva partire lo scorso luglio, poi rinviata a causa dell’emergenza Covid. Ogni scontrino genera automaticamente un numero di biglietti che dipende dalla cifra spesa. Prevede estrazioni settimanali e mensili (sempre di giovedì). Le estrazioni ordinarie riguardano tutti gli acquisti, quelle speciali (zero contanti) i pagamenti effettuati con mezzi elettronici, con premi anche per il negoziante.

Il riferimento normativo è la legge 232/2016: nel momento in cui si effettua un acquisto in negozio, comunicando il proprio codice lotteria (emesso da apposito Portale in base a specifiche regole tecniche individuate da provvedimento ad hoc dell’Agenzia delle Entrate), l’esercente invia i dati delle singole operazioni senza poter può rifiutare il codice lotteria (nel caso, l’acquirente ha diritto a effettuare specifica segnalazione all’interno del portale Lotteria). Chi paga con strumenti digitali, partecipa a un’ulteriore estrazione di premi speciali.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay