Acer, tre tablet più due

di Barbara Weisz

scritto il

Tre tavolette di diverse dimensioni e due nuovi device: Iconia, via di mezzo fra notebook e tablet con doppio schermo, e uno smartphone da 5 pollici

Cinque nuovi device mobili, di cui tre tablet e due che esplorano nuove frontiere contaminando le tecnologie delle tavolette con quelle, rispettivamente, dei notebook e degli smartphone. E due prodotti software, una libreria digitale e una piattaforma per i contenuti multimediali. Sono le novità firmate Acer, presentate ieri sera nel corso di un evento a New York, in un locale di Soho.

Il produttore hi-tech aggredisce il mercato dei nuovi dispositivi mobile con una strategia a 360 gradi, consapevole del potenziale di un settore in cui la competizione è agguerrita anche in considerazione di previsioni di crescita impressionanti. È la stessa Acer a fornire qualche cifra: il mondo digitale è destinato a raddoppiare ogni 18 mesi, si moltiplica l’offerta di nuovi dispositivi, i consumatori sono sempre più esigenti.

Innanzitutto, i tablet: il 2010 si chiuderà con 19 milioni di pezzi venduti nel mondo, che secondo le stime diventeranno 54,8 milioni nel 2011, e addirittura 208 milioni nel 2014. Acer presenta cinque nuovi prodotti, di cui due particolarmente innovativi: Iconia, una specie di notebook che però quando si apre al posto di schermo e tastiera presenta due screen full touch, e il nuovo smartphone, che però è una specie di mini-tablet, con uno schermo da 4,8 pollici e un design accattivante. Gli altri tre sono tablet puri, di diverse dimensioni e pensati per consumatori con differenti esigenze, due basati su Android e uno su Windows 7.

Il dispositivo probabilmente più innovativo è l’Iconia, un «nuovo concetto di device», sottolinea il produttore, pensato per fornire «un’ottimale esperienza multi touch su un tablet con due schermi». Risultato: «potete fare una cosa su uno schermo e un’altra, completamente diversa, sull’altro», per esempio «guardare un video sul top screen e consultare la libreria multimediale sull’altro».

Il dispositivo è basato su Windows 7, ma ha un’interfaccia personalizzata per rendere più semplici e intuitive le operazioni. I due schermi, full touch, sono Lcd Led da 14 pollici, con risoluzione da 1366×768, vetro antigraffio e anti ditate. Processore Intel Core i5, 4 Gb di ram, la possibilità di collegarsi anche in 3G, uscita Hdmi per collegarlo alla tv. Il software è molto ricco, ci sono una serie di applicazioni per rendere immediate le varie funzioni (touchbrowser, touchphoto, touchmusic e touchvideo).

Il nuovo smartphone, invece, ha uno schermo da 4,8 pollici con una risoluzione 1024×480, e permette di accedere alla versione completa dei siti, non a quella mobile. E’ supersottile, ha un aspetto accattivante, è dotato di doppia telecamera, frontale (2 megapixel) e sul retro (8 megapixel). È basato su Android.

I tre tablet hanno formati diversi. Uno da 10,1 pollici, pensato per l’home enterteinment, che ottimizza la risoluzione video, e per il gaming. Il secondo ha uno schermo piu’ piccolo, 7 pollici, è più adatto all’uso portatile, entrambi hanno conettività WiFi e 3G, sono basati su Android, arriveranno nei negozi in aprile. Il terzo invece gira su Windows 7, la commercializzazine inizierà prima, in febbraio, il display è da 10 pollici e ha anche una tastiera rimovibile. 

Infine, le novità software. Innanzitutto Alive, una libreria digitale che partirà proprio in Italia (e in Gran Bretagna), in dicembre, mentre negli altri paesi prenderà il via nel primo trimestre del 2011. Acer ha stretto accordi con diversi partners per i contenuti, su Alive ci saranno musica, video, libri, giornali, giochi, apps. Clear.fi è invece il nome della piattaforma per gestire i contenuti multimediali che si presenta all’insegna del content-sharing, permettendo la consultazione su molteplici dispositivi, dal tablet alla tv al pc.