Internet, la riscossa dei nonni

di Barbara Weisz

scritto il

In rete sono molto più numerosi dei teenagers. In Italia, gli internauti sono 25 milioni, di cui la metà si collega tutti i giorni. I dati Audiweb

Con una battuta si potrebbe dire che l’Italia è sempre stata un popolo di navigatori. Ma oggi, allle onde del mare si sono sostituite le pagine del web.

Per la verità, la Penisola non è fra i paesi che si distinguono per il più alto numero di frequentatori di Internet, continua a scontare un certo ritardo sugli Usa e su altri paesi d’Europa, ma i dati indicano che la situazione sta decisamente migliorando.

Alla fine del novembre scorso, secondo le cifre pubblicate da Audiweb, i navigatori italiani erano 24,7 milioni, con un incremento del 10,7% rispetto allo stesso mese del 2009. In pratica, il 45% della popolazione si collega alla rete almeno una volta al mese. E una sorpresa è rappresentata dal fatto che i nonni sono molto più attivi dei nipotini: le persone di età compresa fra i 55 e i 74 anni che vanno online tutti i giorni sono quasi mezzo milione in più dei giovanissimi fra i 18 e i 24.

Il numero di 25 milioni comprende tutti coloro che si collegano almeno una volta al mese. Quelli che invece su invece si definiscono utenti attivi, che cioè si collegano quotidiniamente sono la metà, 12,6 milioni, comunque in crescita dell’11,3%. In un giorno medio restano in rete per un’ora e 32 minuti e consultano 181 pagine a testa. 

Sempre nel giorno medio, sono più numerosi gli uomini delle donne, sette milioni contro 5,5. La divisione per fasce d’età vede primeggiare chi ha fra i 35 e i 54 anni, con quasi sei milioni di utenti attivi (per la precisione, 5milioni 981mila), ovvero il 47,6% del totale. Stanno in rete mediamente un’ora e mezza al giorno. Seguono i giovani fra i 25 e i 34 anni, a quota 2,6 milioni, il 20,9%, che però si fermano sul web leggermente più a lungo, circa un’ora e 42 minuti.

In terza posizione, e qui c’è la sorpresa, gli over 55, che sono 1,7 milioni. Decisamente più numerosi dei teenagers fra i 18 e i 24 anni, che invece sono meno di 1,3 milioni. Questi ultimi però sono quelli che restano collegati più a lungo, circa un’ora e 47 minuti, contro un’ora e 18 minuti dei nonni.

La ripartizione geografica vede primeggiare il nord ovest, con 3,9 milioni di utenti quotidiani, seguito da sud e isole, 3,7 milioni. Distanziati il centro, con due milioni di utenti attivi, e fanalino di coda il nord est, a quota due milioni.

Infine le fasce orarie in cui si naviga maggiormente. La più frequentata è quella fra le 12.00 e le 15.00 quando l’audience registra una media di 6,4 milioni di utenti, dato che poi rimane abbastanza stabile fino alla prima serata, quando fra le 21 e le 24 si scende a circa cinque milioni. Il web è molto visitato anche la mattina, con 5,6 milioni di utenti attivi.