Richiesta anticipo TFR per prima casa acquistata l’anno precedente

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Marcello chiede:

Vorrei chiedere l’anticipo del TFR alla mia azienda per l’acquisto della casa dove attualmente abito con mia moglie e mio figlio. Il rogito notarile è stato effettuato giusto un anno fa. E’ possibile procedere con la richiesta o questa andava fatta appena prima del rogito stesso o comunque nell’anno in cui si effettua l’acquisto?

Non ci sono vincoli relativi sull’acquisto della casa che motiva l’anticipo del TFR: non deve essere avvenuto entro i precedenti 12 mesi.

Il riferimento è l’articolo 2120 del Codice Civile, che descrive quali sono i requisiti che danno diritto all’anticipo della liquidazione:

  • per averne diritto, il lavoratore deve essere un dipendente dell’azienda da almeno otto anni;
  • l’azienda deve soddisfare richieste pari ad almeno il 4% dei lavoratori (entro i limiti del 10% degli aventi diritto);
  • infine, come lei giustamente rileva ci vogliono delle causali, fra le quali è previsto l’acquisto della prima casa per sè o per i figli.

=> Anticipo TFR per acquisto prima casa: motivi ostativi

Quindi, in base a quello che scrive, lei rientra nella casistica prevista. In ogni caso, l’azienda può sempre riconoscere l’anticipo del TFR, anche a condizioni migliorative rispetto a quelle previste dal Codice Civile.

La prima cosa da fare è rivolgersi direttamente all’azienda presentando la domanda, motivata dal suo diritto di voler comprare casa con anticipo del TFR, in modo tale da avere immediatamente una risposta certa. Tenga presente nella sua richiesta il riferimento normativo sopra citato, che certifica il suo diritto a trasmettere istanza di anticipo TFR.

 

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz