Un progetto per la gestione delle identità

di Marianna Di Iorio

scritto il

Liberty Alliance ha reso noto di aver terminato la prima fase del suo progetto rivolto alla creazione di standard per l'Identity Management

Sviluppare specifiche tecniche per consentire alla imprese di proteggere i dati sensibili attraverso i loro sistemi IT e di condividere in maniera sicura i dati con le altre organizzazioni.

Sono questi gli elementi alla base del progetto portato avanti da Liberty Alliance, un’organizzazione che raccoglie diverse persone volte alla creazione di standard per l’Identity Management.

Si tratta di un’iniziativa che, secondo le parole di Amit Jasuja, Vice Presidente settore sviluppo dei prodotti per Identity Management di Oracle, intende creare specifiche tecniche per l’Identity Governance Framework (IGF), una serie di standard che potranno essere utilizzati nelle applicazioni che trattano informazioni relative all’identità.

L’Identity Management è una questione che ha acquisito una certa importanza nel momento in cui è aumentata, all’interno delle aziende, la condivisione dei dati personali.

In particolare, l’organizzazione ha reso noto di aver terminato la prima fase del progetto e di essere al lavoro per concludere il prima possibile la fase successiva.

Durante il primo step, è stata condotta un’indagine di mercato accurata per comprendere in che modo sono utilizzati i dati personali dei clienti nel momento in cui un’azienda riesce ad avere l’accesso.

Brett McDowell, direttore esecutivo di Liberty, ha fatto sapere che è nell’intenzione dell’organizzazione rendere IGF uno strumento in grado di incorporare i regolamenti che provengono da iniziative come, ad esempio, l’European Data Protection.