Bonus Banda Larga e PC: procedura al via

di Redazione PMI.it

scritto il

Voucher Banda Larga: bonus pc con servizio agevolato della connessione, domanda all'operatore convenzionato, accreditamento online, moduli, e regole.

Si avvia la macchina per i voucher pc e connettività destinati alle famiglie con ISEE fino a 20mila euro: non è ancora possibile presentare la domanda ma, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo, è partita la procedura di accreditamento degli operatori ai quali ci si potrà rivolgere per ottenere l’agevolazione.

Si tratta di uno sconto fino a 500 euro sulla connessione Internet con banda ultralarga e il contestuale acquisto di un pc. Le regole sono contenute nel decreto del Ministero dello Sviluppo economico dello scorso 7 agosto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il primo ottobre.

Il voucher pc spetta, come detto, alle famiglie a basso reddito ISEE (20mila euro) che non hanno la connessione oppure ce l’hanno con velocità inferiore a 30 Mbit/s in download. Il bonus è sostanzialmente uno sconto sull’acquisto del servizio di banda larga e di un computer o tablet. Attenzione: il voucher non spetta per il semplice acquisto del dispositivo, che deve necessariamente essere associato al contratto di connessione.

=> Come funziona il simulatore ISEE online

La somma non può in ogni caso essere superiore a 500 euro. L’offerta può essere modulata nei seguenti modi:

  • sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi – voucher da 200 a 400 euro.
  • sconto sulla fornitura di un personal computer o tablet – voucher fra i 100 e 300 euro.

Esempio: se lo sconto sulla connessione è pari a 400 euro, quello sul pc può raggiungere al massimo 100 euro, se invece l’agevolazione sulla connessione è pari a 300 euro, lo sconto sull’acquisto del pc o del tablet può essere pari a 300 euro. Sono i diversi operatori che provvedono a modulare l’offerta, nell’ambito dei paletti previsti dalla norma.

Il voucher si richiede direttamente all’operatore, che va scelto fra quelli che aderiscono alla piattaforma gestita da Infratel Italia (elenco sui siti www.infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it), in via di attivazione in questa settimana. Online ci sono il manuale per accreditarsi, le specifiche tecniche, le procedure e i moduli di domanda per i beneficiari (un form nel quale inserire nel proprie generalità e autocertificare il requisito ISEE).

Ci sono anche le FAQ per rispondere a tutti i dubbi sia degli operatori sia dei cittadini beneficiari. Fra i chiarimenti fondamentali: solo gli operatori devono utilizzare il portale Infratel per la registrazione e l’accreditamento. Coloro che vogliono chiedere il voucher possono utilizzare il sito per informarsi e scaricare i moduli ma non per chiedere il beneficio. La domanda si presenta direttamente all’operatore prescelto. Sarà quest’ultimo a inserire poi tutti i dati nel portale.

Ogni nucleo familiare può chiedere un solo contributo. Il voucher viene riconosciuto fino a esaurimento risorse. Ecco come sono ripartite fra le varie Regioni:

 

I Video di PMI

Le agevolazioni previste tramite ISEE