Tratto dallo speciale:

Bonus 500 euro ai giovani: domande al via per Carta Cultura e Merito

di Barbara Weisz

31 Gennaio 2024 18:45

I maggiorenni con i requisiti per la Carta Cultura e la Carta del Merito possono registrarsi fino al 30 giugno e ottenere il doppio bonus da 500 euro.

Online il portale (cartegiovani.cultura.gov.it) da cui richiedere le Carte Cultura e Merito. Prevedono entrambe una dotazione di 500 euro ciascuno, spendibili per servizi culturali, e sono fra loro cumulabili.

I due bonus sostituiscono la Carta Giovani 18app e sono spendibili nello stesso modo, ma da quest’anno sono limitati ad una platea più ristretta di beneficiari.

Carte Cultura e Merito: a chi spettano

La Carta della Cultura spetta nell’anno successivo a quello del compimento della maggiore età dei residenti in Italia e appartenenti a nuclei familiari con ISEE fino a 35mila euro. È dunque riconosciuta ai nati nel 2005, residenti nel territorio nazionale oppure in possesso, laddove previsto, del permesso di soggiorno.

Il contributo dal valore di 500 euro si può spendere per cinema, teatro, concerti, eventi culturali, musei, libri, prodotti dell’editoria audiovisiva, corsi di musica, di teatro e di lingua straniera, abbonamenti a quotidiani anche digitali. Sono esclusi videogiochi e video-corsi non didattici/formativi e gli abbonamenti a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi.

Non è possibile comprare più unità dello stesso bene (es.: più biglietti per uno stesso spettacolo o più copie dello stesso libro).

La Carta del Merito non è condizionata alla prova dei mezzi ma al conseguimento di un diploma di scuola superiore entro il compimento del 19esimo anno di età, con votazione pari ad almeno 100 centesimi. La Carta è assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del diploma ed è cumulabile con la Carta della Cultura, spendibile nello stesso modo (il plafond complessivo arriva dunque a mille euro).

Come richiedere i bonus da 500 euro

Per ottenerle, bisogna registrarsi sul portale del Ministero dedicate alle due nuove carte (cartegiovani.cultura.gov.it) , utilizzando le proprie credenziali digitali. La piattaforma è attiva da mercoledì 31 gennaio, fino al 30 giugno 2024 o comunque fino ad esaurimento risorse.

Dopo aver compilato il form con i propri dati, si riceve una mail di conferma della registrazione (da conservare) e, a registrazione completata, sul portale viene caricato il proprio portafoglio, spendibile in beni e servizi.

Il bonus da 500 euro ciascuno è utilizzabile per acquistare le seguenti tipologie di servizi culturali:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri;
  • abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale;
  • musica registrata;
  • prodotti dell’editoria audiovisiva;
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di danza;
  • corsi di lingua straniera.

Come e dove spendere i buoni

Per generare il buono bisogna scegliere il settore, il tipo di bene da acquistare e l’importo desiderato. Una volta creato, si può stampare il voucher e presentarlo alla cassa o mostrarne il dettaglio (codice di 8 cifre, QR code e bar-code) dall’area personale della piattaforma (via smartphone o tablet).

I 500 euro disponibili vanno utilizzati entro il 31 dicembre dell’anno in cui viene effettuata la registrazione. La quota non spesa si perde.

Sul portale sono elencati gli enti culturali e gli esercizi commerciali presso i quali è possibile utilizzare i buoni spesa, spendibili esclusivamente dal titolare e non convertibili in denaro.

I voucher possono essere stampati e presentati alla cassa nel negozio in cui si effettua l’acquisto.

Non è vietato, eventualmente, integrare il buono con una parte in denaro, ma l’esercente non è obbligato ad accettare questa formula mista. Per approfondimenti, è disponibile online anche un manuale per la procedura di domanda e generazione dei buoni.