Tratto dallo speciale:

Bonus Bollette 2024: a quanto ammontano e come ottenerli

di Alessandra Gualtieri

Pubblicato 9 Gennaio 2024
Aggiornato 14 Gennaio 2024 07:50

Bonus Bollette luce e gas, nuove regole 2024, a quanto ammontano e come ottenere Bonus Sociale Elettrico e contributo straordinario.

Scaduto il Bonus Sociale potenziato per la bolletta di luce e gas delle famiglie a basso ISEE, da gennaio 2024 si torna ai precedenti requisiti ISEE, con alcune eccezioni. In compenso, da gennaio a marzo 2024 è ancora attivo il contributo straordinario per i clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico, erogato in quota fissa ed in base alle zone climatiche.

Le novità sono quelle della nuova Legge di Bilancio. Vediamo i dettagli e tutti gli importi.

Bonus Sociale Elettrico per disagio economico: i requisiti 2024

La platea dei beneficiari dei Bonus Elettrico per disagio economico coinvolge i nuclei familiari a basso ISEE:

  • nuclei con meno di 4 figli a carico ed ISEE entro 9.530 euro
  • nuclei con 4 o più figli a carico ed ISEE entro 20.000 euro

Bonus Sociale anche con ISEE 2023 fino a 15mila euro

Per il 2024 sono beneficiari di bonus sociale anche i nuclei con ISEE 2023 in classe d), ossia con reddito tra 9.530 e 15.000 euro e bonus spettante all’80%) nella misura stabilita dalle Tabelle 15-bis e 16-bis allegate al comunicato ARERA del 10 gennaio 2025 e riferite al bonus sociale per clienti elettrici e gas in condizioni di disagio.

Bonus Sociali: riduzioni di spesa 2024

L’ARERA ha aggiornato i bonus sociali elettricità e gas per il primo trimestre 2024 nella misura prevista dalla normativa:

  • 30% rispetto alla spesa di riferimento (al lordo delle tasse) per l’energia elettrica,
  • – 15%, al netto delle tasse, per il gas.

Per i titolari di bonus elettrico, inoltre, si aggiunge per il I° trimestre 2024 un contributo straordinario erogato con le medesime modalità.

Tabella importi bonus luce 2024

Tabella importi bonus gas 2024

Per quanto riguarda le modalità di richiesta del Bonus Elettrico, nulla cambia: il contributo si ottiene in automatico in bolletta, previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva unica (DSU) al fine dell’attestazione ISEE.

Contributo straordinario fino a marzo 2024

Ai beneficiari del Bonus Sociale Elettrico, per il primo trimestre 2024 spetta un contributo aggiuntivo. Il plafond stanziato per l’intero 2024 è pari a 200 milioni.

All’articolo 1 del testo della Manovra 2024, al comma 14 (Contributo straordinario per il primo trimestre 2024 ai titolari di bonus sociale elettrico) si legge quanto segue:

È riconosciuto per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2024 un contributo straordinario ai clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico con le medesime modalità di cui all’articolo 3, comma 1, del decreto-legge 30 marzo 2023, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2023, n. 56.

Questo contributo era stato istituito dal Decreto Bollette del marzo scorso (DL 34/2023) come una tantum per la bolletta della luce di ottobre, novembre e dicembre, mentre la Legge di Bilancio 2024 lo ha prorogato fino a marzo.

Questo bonus spetta solo ai titolari di Bonus Sociale Elettrico per disagio economico (quello di cui sopra), con importo diversificato in base al numero dei componenti del nucleo familiare. Continuerà dunque ad essere l’ARERA a stabilirne gli importi, in base ai consumi energetici attesi per gli ultimi tre mesi del 2023.

NB: Per quanto riguarda i soggetti in gravi condizioni di salute che fanno uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per la sopravvivenza, sarà invece possibile continuare a fare richiesta dell’agevolazione ai Comuni o ai Caf abilitati (bonus elettrico per disagio fisico).

Come richiedere il Bonus Bollette 2024

Mentre per il bonus sociale legato a disagio fisico bisogna fare domanda al Comune di residenza allegando certificazione ASL della necessità di apparecchi salva-vita in casa ed il modulo B predisposto da ARERA, per il Bonus Sociale in bolletta per disagio economico non serve domanda ma soltanto un ISEE in corso di validità: è l’INPS a comunicare il diritto ai fornitori di energia, che di conseguenza applicano lo sconto in bolletta.

Pertanto, dopo aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ed aver ottenuto il rilascio del nuovo ISEE 2024, bisogna attendere che l’INPS invii le relative informazioni al Sistema Informativo Integrato gestito da Acquirente Unico SpA, che a sua volta inoltrerà i dati ai fornitori di energia elettrica, acqua e gas.

=> Calcola il tuo ISEE online

Oltre alla soglia ISEE, come requisito, viene richiesto di avere attiva un’utenza domestica con regolare contratto di fornitura elettrica, gas e acqua.

Gli importi dello sconto sulla bolletta del gas sono calcolati da ARERA. Lo sconto sull’acqua corrisponde invece ad una fornitura di 18,25 metri cubi di acqua parametrati su base annua (50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica, con la quantificazione calcolata dal proprio gestore idrico.

Costi in bolletta elettrica da gennaio 2024

Nel primo trimestre 2024, sul Mercato Tutelato il costo dell’energia elettrica scende del -10,8% rispetto al trimestre precedente per una famiglia tipo. Tuttavia salgono altre voci in bolletta: le tariffe di rete risultano in aumento del +2,1%).

Dal 1° gennaio, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo è di 25,24 centesimi di euro per kilowattora, tasse incluse, così suddiviso:

  • Spesa per la materia energia:
    • 12,21 centesimi di euro (48,4% della bolletta) per i costi di approvvigionamento dell’energia;
    • 2,16 centesimi di euro (8,6% della bolletta) per la commercializzazione al dettaglio.
  • Spesa per trasporto e gestione contatore: 4,53 centesimi di euro (17,9% della bolletta) per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione, qualità (+13,5%).
  • Spesa per oneri di sistema: 3,24 centesimi di euro (12,8% del totale della bolletta) in aumento del 9,2%.
  • Imposte: 3,10 centesimi di euro (12,3% della bolletta) per IVA e accise.

Costi in bolletta gas da gennaio 2024

Per la bolletta del gas, le tariffe di rete sono state aggiornate dal 1° gennaio 2024:

  • la componente per il servizio di trasporto è stata adeguata in rialzo per i corrispettivi del servizio e al ribasso per le addizionali CRV relative al sistema di bilanciamento e di settlement gas (adeguamento già deciso da deliberazioni precedenti);
  • per le tariffe di rete relative al servizio di distribuzione e misurazione del gas è stato apportato un incremento per adeguamento all’inflazione all’aumento dei tassi di remunerazione del capitale investito;
  • in aumento anche la componente perequativa UG1;
  • per gli oneri generali, sono state riattivate le componenti tariffarie RE e UG3.

Tabella importi bonus bollette 2023

Per un confronto, riportiamo le tabelle con gli importi degli sconti per luce e gas applicati nell’ultimo trimestre 2023.

Importi Bonus Sociale Elettrico al 100%

Valori in vigore dal 1° OTTOBRE al 31 DICEMBRE 2023

Importi Bonus Sociale Elettrico all’80%

Valori in vigore dal 1° OTTOBRE al 31 DICEMBRE 2023

Importi Bonus Gas al 100%

Valori in vigore dal 1° OTTOBRE al 31 DICEMBRE 2023

Importi Bonus Gas all’80%

Valori in vigore dal 1° OTTOBRE al 31 DICEMBRE 2023