iPhone X, bellissimo e costosissimo

di Filippo Vendrame

scritto il

Apple ha tolto i veli al tanto atteso iPhone X, lo smartphone della mela morsicata più desiderato di sempre. Un prodotto eccezionale da molti punti di vista e che cambia radicalmente il modo di approcciare della società lo sviluppo degli smartphone. Sino ad oggi, infatti, ogni evoluzione degli iPhone si caratterizzava per dei piccoli passi, ma l’iPhone X è tutto nuovo sin dal design.

Il nuovo melafonino, infatti, è piccolo e sexy ma possiede un generoso display da ben 5,8 pollici. Le dimensioni compatte sono possibili perché Apple ha svolto un grande lavoro eliminando tutti i bordi. La parte frontale dell’iPhone X, infatti, è tutta display, tranne una piccola porzione in alto dove si trovano i sensori e la fotocamera anteriore. Questa riduzione degli ingombri, però, ha causato anche l’eliminazione del tasto fisico Home e del lettore delle impronte digitali.

Al suo posto un sofisticato sistema di riconoscimento del volto chiamato Face ID che Apple dichiara essere più affidabile di quello del Touch ID con le impronte digitali.

La scheda tecnica è davvero impressionante. Il nuovo display da 5,8 pollici utilizza un pannello OLED con risoluzione Super Retina da 2436 x 1125 pixel e densità di ben 458ppi. Cuore pulsante il nuovo processore A11 Bionic in grado di rivaleggiare, come prestazioni pure, con i processori del MacBook Pro. 3GB è la dotazione RAM. 64GB e 256GB le declinazioni di memoria interna disponibili.

Posteriormente spicca una doppia fotocamera da 12MP in grado di catturare l’83% in più di luce per scatti mozzafiato. Anteriormente, per i selfie, una fotocamera da 7MP. Non mancano, poi, sensori e supporti come LTE Advanced, Bluetooth 5.0, GPS e WiFi. Presente anche il supporto alla ricarica wireless. Il sistema operativo adottato è iOS 11.

Tanta tecnologia, però, si paga cara. L’iPhone X parte da 1189 euro con disponibilità dal 3 novembre. Preordini dal 27 ottobre.