Un nuovo worm si diffonde attraverso un falso video sexy

di Giuseppe Cutrone

scritto il

Periodicamente ritornano. Già più volte, negli anni passati, si erano visti false email contenenti link o allegati dal titolo fuorviante e stuzzicante, come un collegamento ad una foto piccante o a un filmato a luci rosse, con l’inganno di condurre però l’utente verso il download di virus e altre minacce una volta attivato il link.

Ebbene, secondo quanto segnalato dalla BBC, è in circolazione un’email ingannevole che utilizza in pratica gli stessi trucchetti sopra accennati per trarre in inganno i navigatori e diffondere del software pericoloso.

Ancora una volta a fare da calamita per l’attenzione degli utenti è il sesso. L’email ingannevole si presenta infatti come un messaggio contenente un link per la visione gratuita di un filmato a luci rosse, link che però, una volta attivato, è in grado di consentire l’installazione di un worm capace di avere accesso ai contatti della rubrica di Outlook per poi diffondersi a sua volta utilizzando sempre la stessa tecnica ingannevole.

A quanto pare vi è inoltre una variante dell’email fasulla, che anziché far riferimento al video porno si presenta come contenente un documento PDF di una certa importanza. Da notare comunque che, in entrambi i casi, il worm effettua anche il tentativo di disabilitare il software antivirus installato, in modo da bloccare ogni rilevamento sulla sua diffusione.

Fino ad ora non sembra che il worm non abbia fatto un volume elevato di vittime, anche se alcune caselle di posta di aziende e organizzazioni importanti come la Nasa, AIG, Disney e Procter & Gamble sono state prese di mira. Attenzione alle email particolarmente invitanti quindi, anche se arrivano da contatti apparentemente sicuri.