Pensione a reddito, Modello RED entro febbraio 2024

di Anna Fabi

28 Febbraio 2024 06:51

Modello RED in scadenza il 29 febbraio 2204 per i pensionati con trattamenti legati al reddito, altrimenti si rischia la sospensione: ecco la procedura.

In scadenza la Dichiarazione 2024 con Modello RED per le categorie di pensionati chiamati ad inviare ogni anno le informazioni reddituali che servono a confermare il diritto alla prestazione in corso di godimento.

La scadenza è fissata per il 29 febbraio e riguarda i redditi rilevanti nel 2021: la mancata comunicazione all’INPS della Dichiarazione RED entro tale data, avrà come conseguenza la sospensione o revoca delle prestazioni.

Modello RED semplificato per i pensionati

La dichiarazione della situazione reddituale è obbligatoria per i titolari di prestazioni INPS collegate al reddito. Si può inviare per via telematica utilizzando il servizio RED semplificato.

Con la comunicazione tramite RED semplificato si segnalano all’INPS eventuali redditi rilevanti per il ricalcolo di pensioni erogate con un vincolo reddituale. In molti casi è infatti necessario comunicare anche il reddito del coniuge e dei componenti del nucleo familiare.

Come inviare la Dichiarazione reddituale RED

Come si può inviare la Dichiarazione reddituale?

Online tramite il portale INPS, accedendo (con SPID, CIE o CNS) al servizio “RED semplificato. Si può anche procedere contattando il Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164164 da rete mobile. Per chi ha problemi è disponibile anche l’assistenza gratuita dei CAF per la compilazione e l’invio del modello RED. Infine, ci si può anche recare direttamente presso le sedi INPS territorialmente competenti.

Il sollecito INPS sulla Dichiarazione RED

La campagna di Sollecito Dichiarazione RED (anno di reddito richiesto 2021) è stata lanciata a dicembre scorso.

A tutti gli interessati è stato inviato un apposito sollecito. La comunicazione cartacea contiene anche un QR code per visionare la video guida all’adempimento. Le stesse istruzioni sono comunque accessibili dall’area riservata MyINPS o tramite le notifiche delle App IO e INPS Mobile.

L’adempimento riguarda i titolari delle prestazioni collegate al reddito più diffuse: quattordicesima, integrazione al minimo, maggiorazione sociale, assegni al nucleo familiare, bonus tredicesima.

La video-guida spiega cosa deve fare e come farlo, indicando i canali di comunicazione e le modalità per verificare il diritto a eventuali ulteriori prestazioni collegate al reddito (c.d. diritti inespressi), invitando ad utilizzare per questo scopo il nuovo servizio Consulente digitale delle pensioni, oltre al servizio Cedolino pensione e Cassetta postale.