Quotazioni Mercato Immobiliare gratuite online su OMI: come funziona

di barbaravellucci

scritto il

Osservatorio Mercato Immobiliare: quotazioni gratuite sul sito dell'Agenzia delle Entrate: cos'è l'OMI, come funziona e i nuovi servizi sui dati storici.

L’Agenzia delle Entrate ha esteso le funzionalità del servizio telematico per l’accesso gratuito alle banche dati dell’Osservatorio OMI relativi alla base dati delle quotazioni del mercato immobiliare: dal 20 luglio 2022, sono disponibili anche i valori antecedenti al 2016, per ciascun semestre, a partire dal 2004.

L’Osservatorio Mercato Immobiliare

L’OMI (Osservatorio Mercato Immobiliare) consente di consultare dati sulle quotazioni dei valori immobiliari e delle locazioni sull’intero territorio nazionale, creato con lo scopo di offrire maggiore trasparenza al mercato ma anche di supportare le attività dell’Agenzia sotto diversi punti di vista. La banca dati contiene in sé le quotazioni immobiliari su cui l’OMI si occupa realizzare studi e analisi.

Funzioni OMI

La funzione dell’OMI è dunque basata su tre aspetti fondamentali:

  1. garanzia di affidabilità sulle quotazioni dei prezzi di mercato degli immobili e sui valori di riferimento contenuti nella banca dati;
  2. valorizzazione a fini statistici e informativi dei dati disponibili relativi al mercato immobiliare;
  3. studio del mercato immobiliare e di tutti i fenomeni che lo caratterizzano.

OMI: come funziona

Le quotazioni immobiliari OMI vengono pubblicate con cadenza periodica. Esse si occupano di individuare per ogni ambito territoriale omogeneo (ossia una zona OMI) e per ogni tipologia di immobile, un intervallo di valori di mercato minimo oppure massimo per unità di superficie in riferimento ad unità immobiliari in condizioni ordinarie che sono ubicate nella stessa OMI.

All’interno dell’OMI restano però escluse le unità immobiliari che si caratterizzano per essere di particolare pregio oppure degrado ma anche quelle che presentano caratteristiche non ordinarie rispetto alla zona di appartenenza.

Le quotazioni OMI sono relative ai comuni censiti negli archivi catastali. Trattandosi di stime semestrali, è possibile che l’elenco dei comuni in Banca Dati differisca nel tempo a causa di variazioni circoscrizionali.

Attenzione: le quotazioni OMI forniscono indicazioni di massima, solo la stima effettuata da un tecnico professionista può rappresentare l’immobile e motivare il valore da attribuirgli.

Servizi gratuiti

L’accesso online viene fornito gratuitamente attraverso il sito web dell’Agenzia delle Entrate, previa autenticazione nell’area riservata dedicata ai servizi telematici. L’estensione della funzionalità anche ai dati storici a partire dal primo semestre 2004 è stata disposta con provvedimento direttoriale dello scorso 15 luglio.

E’ possibile consultare le quotazioni in base a semestre, Provincia, Comune, zona OMI e destinazione d’uso, utilizzando la ricerca testuale oppure la ricerca su mappa (GEOPOI), con contestuale download gratuito dei perimetri delle zone OMI. Da smartphone o tablet l’accesso è disponibile tramite applicazione Omi Mobile.