Le cose che un manager non dovrebbe mai delegare

di Floriana Giambarresi

scritto il

Per ogni manager è importantissimo delegare ma ci sono dei compiti in particolare che si dovrebbero svolgere da soli: vediamo quali.

Ogni manager conosce l’importanza del dover delegare ma ci sono delle cose nello specifico che non andrebbero mai delegate, di cui ci si dovrebbe occupare da soli. Ecco di seguito alcuni suggerimenti per fare la cosa più corretta.

=> Scopri come e a chi delegare

Non delegate la creazione di una visione aziendale a qualcun altro (un consulente, un team, un dipendente), ma al massimo coinvolgete altre persone nel processo; ciò è anzi utile per allineare il team attorno a una visione condivisa. Non delegate le decisioni di assunzione: a volte i manager preferiscono dare l’incarico a un membro del team di particolare talento, a consulenti di ricerca, agenzie e via dicendo, ma è questo uno degli aspetti dirigenziali più importanti. Non si dovrebbe mai delegare un processo così importante.

Meglio non delegare la formazione di un nuovo dipendente, appena assunto, ma aiutarlo in prima persona a farlo sentire a proprio agio e a formarlo adeguatamente. I manager dovrebbero occuparsi anche delle lodi e del riconoscimento di un particolare lavoro compiuto da un dipendente. È una importante responsabilità di leadership e bisogna essere sinceri e riconoscenti.

Tocca infine al manager creare un ambiente motivante per possa invogliare tutti a lavorare al meglio.

=> Leggi le strategie efficaci per imparare a delegare