Tempo e concentrazione

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le ore lavorative spesso sono troppe e la concentrazione si abbassa notevolmente, ecco come rimanere sempre attivi e quante sarebbero le ore perfette.

Ogni lavoratore ogni giorno spera che il tempo scorra talmente veloce così da terminare il prima possibile la giornata di lavoro. Per tutti i lavoratori il termine della giornata rappresenta infatti la libertà, in poche parole uscire dal lavoro significa poter dedicare il tempo a ciò che veramente piace.

=> Vantaggi della felicità sul lavoro

Lavorare troppe ore inoltre non è un malessare solo mentale, con il tempo può causare una vera e propria depressione. In poche parole in fisico risente di una determinata abitudine sbagliata, tra le tante, anche dover stare troppe ore al lavoro. Nello specifico quando le prime volte si fanno molte ore di lavoro ci si sente soltanto un po’ stanchi, ma con il passare del tempo tutto può precipitare e danneggiare fisico e mente. Questo perché il fisico accumula tutta la stanchezza fino ad arrivare ad un stato di esaurimento, sfruttare troppo le proprie capacità e tutta l’energia per un tempo troppo lungo porta a perdere il contatto con la realtà e può causare dei problemi di salute.

=> Alla ricerca del tempo

Non per caso alcuni paesi scelgono strade diverse, le aziende infatti si impegnano a rendere sempre migliore lo stato emotivo e fisico dei propri dipendenti. Diminuire l’orario di lavoro dà la possibilità ad un lavoratore di vivere più tempo fuori dall’ufficio, di conseguenza aumenta il tempo libero, quello da dedicare alla famiglia, agli hobby e alle proprie passioni. In Svezia ad esempio le ore lavorative da otto sono diminuite a sei in tutti gli uffici pubblici e nelle aziende. I benefici sono presto detti, i lavoratori infatti sono più felici ma non solo, diminuiscono anche l’assenza per malattia, i casi di depressione stress e stanchezza.

=> Il tempo tuta deve essere retribuito

Ma se non avvengono cambiamenti consistenti e purtroppo le ore rimangono le stesse, bisogna saper migliorare la propria permanenza in ufficio. Nello specifico bisogna saper gestire le proprie energie, se bisogna dedicarsi ad un lavoro importante si devono fare delle pause per recuperare l’energia, concentrarsi senza pausa ad un lavoro difficile vi porterà delle conseguenze anche per il futuro. Bisogna quindi avere un’ottima gestione del tempo, dividere il lavoro in maniera tale che non rimanete al lavoro oltre 7-8 ore, ed inoltre devono essere inserite anche le rispettive pause. Le conseguenze di stress e depressione possono essere permanenti è importanti per non arrivare a perdere il proprio lavoro, correggere da subito le abitudini sbagliate.