Aziende, come farsi conoscere

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le aziende per farsi conoscere utilizzano ormai tutti le piattaforme, ecco come muoversi sui social.

Per un’azienda è fondamentale farsi conoscere e successivamente interagire con i clienti.

=> Il CEO ideale? Deve essere social

Ma la vecchia pubblicità non porta quasi più i risultati di una volta ed è per questo che anche le aziende si sono rinnovate, per attirare clienti e farsi conoscere la mossa vincente è proprio quella di sfruttare canali diversi. Tecniche inoltre più efficaci e meno dispendiose, ma che riescono allo stesso tempo ad ottenere il risultato sperato, sono inoltre un notevole aiuto per interagire più direttamente e meglio con i propri clienti. I social sono i primi in classifica e sono un grande aiuto per le aziende, tra le modalità più vaste si può promuovere la propria pubblicità attraverso il SEO, oppure anche usando Facebook ADS, la pubblicità di Facebook. Ma ovviamente nulla viene per caso, l’azienda deve avere la capacità di seguire i trend del momento e sfruttare tale moda, come può assere ad esempio Pinterest, il social network delle immagini. In conclusione è anche fondamentale valutare ciò che si deve pubblicizzare, per capire in quale piattaforma è presente la clientela giusta.

=> Guida al corretto utilizzo dei social

Ma il cambiamento vero e proprio sta nel conoscere e sfruttare le nuove realtà lavorative come l’ influencer, Ma cosa fa e chi è questa figura professionale?. L’influencer è colui che ha importanza e presenza sul Web, sui social network, su un canale YouTube, su un sito o su un blog. Per importanza si intende una persona che viene seguita da migliaia di seguaci, di conseguenza se questa determinata persona nella sua pagina dedica un post una foto o un qualsiasi contenuto di un’altra persona, di un’azienda, di un servizio o di un prodotto ha il potere di fare in pochi secondi moltissima pubblicità. Si può dire quindi che è la versione moderna del vecchio passa parola, naturalmente si può intuire quanto questo in confronto ad oggi, era molto ridotto.

=> Come ottenere dei super follower sui social network

Oggi un profilo di Facebook, Twitter, una pagina di YouTube o di un blog arriva a milioni e milioni di persone coinvolgendo quindi una grande comunità, quella del web, non ci sono quindi limitazioni di età, di sesso o di preferenze commerciali, l’influenza pubblica arriva a tutti. Bisogna precisare però che l’influencer può essere diviso in due categorie, la prima categoria formata da quelle figure professionali come giornalisti ed esperti nel settore, la seconda categoria da coloro che non hanno alcuna esperienza ma hanno un’importanza nel Web grazie al lavoro che fanno, questa categoria è composta dai Vip. L’influncer se riesce a guadagnare la fiducia dei suoi seguaci può diventare un punto di riferimento, quasi una persona di fiducia con cui scambiare opinioni e chiedere aiuto. Ovviamenti tutto questo inserito in un’ambito commerciale, diventa una grande possibilità di guadagno e di pubblicità.