Manager: trappole del primo incarico

di Teresa Barone

scritto il

Il primo incarico da manager comporta gioie e dolori: ecco gli ostacoli da superare.

Entusiasmo, spirito di iniziativa, desiderio di mettersi alla prova, doti comunicative: queste e altre qualità sono fondamentali per un manager, risorse da sfruttare fin dal primo incarico.

=> On Boarding: largo ai nuovi arrivati

Le insidie, tuttavia, non mancano, soprattutto se il nuovo ruolo da manager impone di gestire un team di collaboratori che fino a poco tempo prima erano colleghi di ufficio e amici. Non riuscire a stabilire confini precisi nell’ambito della gestione di un team, infatti, rappresenta un ostacolo spesso sottovalutato. Il rischio è quello di rendere l’ambiente di lavoro poco professionale e di non ottenere una supervisione ottimale.

Anche non essere in grado di delegare è un problema tanto comune quanto insidioso per i manager al primo incarico, spesso incapaci di fornire direttive chiare e precise concedendo responsabilità e autonomia a ciascuna risorsa basandosi sulle capacità individuali.

=> Attenzione al primo giorno di lavoro 

Infine, anche fornire un feedback critico, o del tutto negativo, può rappresentare una sfida ardua da superare. Creare fin da subito una routine regolare impostata su incontri individuali a cadenza settimanale, ad esempio, limita il rischio di dover redarguire pesantemente un collaboratore.

Fonte immagine: Pixabay

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?