La giornata produttiva

di Teresa Barone

scritto il

I segreti per ottimizzare il tempo programmando una giornata di lavoro produttiva e priva di distrazioni.

Trovare un equilibrio tra impegni professionali e vita privata può essere difficoltoso, una situazione che costringe ogni giorno a dover rispondere ai messaggi di posta elettronica oltre l’orario di lavoro e a portarsi a casa progetti da portare a termine.

=> Leggi i trucchi dei leader per una maggiore produttività

Sfruttare al massimo la giornata lavorativa è un obiettivo importante da raggiungere, tuttavia si tratta di una conquista che deve essere preceduta da un’organizzazione ferrea e dall’applicazione di alcune regole precise, mirate a scandire il tempo in modo ottimale.   

Per ogni giorno, ad esempio, può rivelarsi utile preparare un programma da rispettare che sia preciso ma anche sufficientemente flessibile: se da un lato è importante sforzarsi procedere evitando distrazioni, dall’altro lato è impossibile poter prevedere un contrattempo e una situazione inattesa che diventa prioritaria.

La pianificazione deve tener conto del numero massimo di ore di lavoro che si intende svolgere, così come di quanti clienti si dovranno incontrare nel corso della giornata.

Quando si tratta di programmare riunioni e meeting, ad esempio, è sempre importante valutare se la propria partecipazione è realmente necessaria: questi impegni, infatti, spesso rendono il lavoratore occupato ma non necessariamente produttivo, rivelandosi talvolta inutili.

=> Scopri come raddoppiare la produttività in una sola giornata

Infine, per rendere produttiva ogni giornata è fondamentale non considerare il “multitasking” come una risorsa da sfruttare per forza e come un vantaggio per produrre di più. Sono numerosi gli studi che sottolineano come il dedicarsi a più mansioni contemporaneamente limiti la qualità del lavoro, favorendo distrazione e calo di memoria.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari