I tre pilastri della nuova impresa

di Chiara Basciano

scritto il

Dati, utenti ed applicazioni per far funzionare le imprese moderne.

Finalmente le aziende che hanno investito nell’utilizzo dei dati cominciano a vederne i risultati. Secondo la Harvard Business Review le aziende che hanno iniziato a farlo nel 2012 oggi vedono diminuire le loro spese del 50%, il 45% ha raggiunto altissimi livelli di innovazione e il 36% ha lanciato nuovi prodotti e servizi.

=> Vai a utilizzo e dettagli dei dati

Quelli che possono essere considerati i tre pilastri del nuovo modo di fare impresa sono i dati, gli utenti e le applicazioni. Essi semplificano e modernizzano l’impresa, offrono una migliore esperienza al cliente e si adattano ad un ambiente imprenditoriale veloce. Nel dettaglio i dati vengono prodotti ogni volta che si ha a che fare con la tecnologia, le attività svolte infatti producono informazioni importanti per migliorare l’offerta delle aziende. Con l’uso crescente di Internet of Things e dell’intelligenza artificiale è cresciuto il numero dei dati. Ma essi in sé non servono a molto, il loro valore aumenta in modo esponenziale quando vengono utilizzati per sviluppare applicazioni e per creare prodotti e servizi mirati.

=> Leggi i vantaggi della digitalizzazione

Ciò porta direttamente al secondo pilastro: gli utenti. Con questa definizione si intendono i clienti, i consumatori, i concorrenti o anche i dipendenti. In particolare i clienti orami si aspettano esperienze di alto livello e risposte veloci quando sono alla ricerca di un prodotto o servizio, di informazioni o alla conclusione di una transazione. La risposta che le aziende possono dare è attraverso applicazioni più reattive. Si arriva così al terzo pilastro: le applicazioni.

=> Scopri come sviluppare una app

Esse sono il collegamento tra i dati e gli utenti. Nel mondo mobile, le aziende devono interfacciarsi con i clienti attraverso qualsiasi tipo di dispositivo e di app. Queste applicazioni, oltre a fornire ciò che l’utente desidera e di cui ha bisogno, sono il modo migliore per raccogliere i dati, tornando così al primo pilastro.

Fonte immagine Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!