Lavorare insieme

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il team vincenti, lavorare insieme al meglio, ecco come.

Sul lavoro si cerca sempre la perfezione, quasi sempre singolarmente, anche se spesso il lavoro di gruppo raggiunge più successo.

Il clima del gruppo

Creare un vero gruppo lavoro motivato, unito e produttivo è molto complesso, basta infatti essere più di una persone per definirsi un gruppo, ma non basta però per essere un gruppo di lavoro valido. Ciò che rovina un gruppo di lavoro è sempre il solito pensiero nonché “da solo avrei fatto sicuramente di meglio”. Se si è scelto di lavorare in un gruppo è essenziale in primis eliminare tutto ciò che fa pensare ad un lavoro in solitaria, la regola principale è pensare e creare insieme, anche quando quella parte di lavoro o quel determinato momento non lo richiede. Precisando che il lavoro di gruppo non è per tutti, capire se il proprio carattere, le proprie capacità e la propria idea di lavoro, può combaciare o no con un lavoro in gruppo, può aiutare ad evitare perdite di tempo, stress e stanchezza.

Team di lavoro: meglio al maschile o al femminile?

I problemi per un gruppo sono sempre dietro l’angolo, si parla di conflitti, di compromessi e di fraintendimenti che rendono il lavoro impossibile. Tenere sotto controllo questi aspetti è fondamentale per creare un ambiente di lavoro sereno e sopratutto produttivo. Purtroppo però l’individuo preferisce sempre il lavoro individuale, idea che rimane ben salda anche se si comincia a lavorare in gruppo, aspetto alquanto negativo per creare una vera sintonia tra tutti i componenti del gruppo. Questo perché un gruppo vero deve essere in sintonia, deve saper rinunciare e deve saper creare una complicità, essenziale per un lavoro di successo.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali