Leadership e innovazione 4.0

di Teresa Barone

scritto il

Generare innovazione e favorire la trasformazione digitale: ecco come agiscono i leader capaci.

Guidare l’innovazione in azienda è un impegno che ogni top manager deve portare avanti, affrontando sfide e criticità per favorire la trasformazione digitale.

=> L’importanza della Thought Leadership

EXS, società di executive search di Gi Group, ha messo nero su bianco alcune caratteristiche che un leader deve possedere per favorire l’innovazione 4.0 nelle aziende di qualsiasi dimensione:

  • Consapevolezza del contesto, vale a dire capacità di percepire le opportunità di innovazione che provengono anche dall’esterno e dal mercato.
  • Visione, intesa come abilità nell’intuire le direzioni di sviluppo del mercato e le necessità insoddisfatte dei clienti.
  • Proporsi come ambasciatore dell’innovazione e ricoprire il ruolo di “facilitatore generazionale” tra millennials e risorse senior.
  • Imparare dagli errori e tentare strade nuove per evitare di compierli una seconda volta.
  • Ridurre la complessità semplificando i processi interni per far percepire l’innovazione come “enjoyable”, evitando la perdita di motivazione.

«La quarta caratteristica è indubbiamente la più difficile da mettere in campo in un momento di forte pressione generalizzata sui risultati di breve, in cui non è facile concedersi la possibilità di sbagliare e il tempo di portare risultati, considerando che un cambiamento in genere richiede in media almeno 18 mesi di implementazione – afferma Pasquale Natella, Amministratore Delegato di EXS -. Nonostante oggi il background tecnico e di business abbia un peso ancora rilevante nel percepito medio per la scelta di un Top Manager, in realtà le competenze soft (organizzative, relazionali, cognitive) sono quelle davvero determinanti nei ruoli manageriali. In particolare, poi, la visioning e l’abilità di coinvolgere tutti gli stakeholder d’impresa sono cruciali anche per portare innovazione; individuare queste capacità con la maggior precisione possibile permette di avere l’Executive giusto – uomo o donna che sia naturalmente -,per affrontare questa fase storica.»

EXS e SDA Bocconi hanno elaborato un metodo innovativo per valutare le competenze di leadership: attraverso “EXS Leadership DNA” vengono monitorate le quattro dimensioni dell’agility di un manager: mental, results, people e change.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali